“Gesù Nazareno” l’Associazione rinnova le cariche. All’unanimità il tandem Giordano e Giammusso

693

In un clima di serenità si è svolta venerdì 16 ottobre 2015 l’Assemblea dei soci dell’Associazione Gesù Nazareno con all’ordine del giorno il rinnovo della cariche sociali per il prossimo quinquennio. Presenti la quasi totalità dei soci, mancavano solo due giovani, in atto fuori sede per motivi di studio.

Prima di avviare i lavori il Consiglio ha voluto dedicare un momento in ricordo dei soci che negli ultimi anni sono deceduti; un pensiero, quindi per Giuseppe Falduzza, Luciano Antinoro e Ottaviano Miraglia; particolare commozione per quest’ultimo, vista la presenza in Associazione dei suoi tre figli Salvatore, Michele e Maurizio nonchè del nipote che porta il suo stesso nome.

cortese
Michele Cortese, segretario

Subito dopo il Consiglio ha relazionato all’Assemblea sulle attività svolte in questi cinque anni trascorsi, ricordando i fatti salienti che si sono verificati, ringraziando l’Assemblea per la fiducia accordata in questo periodo e dando la propria disponibilità a continuare il lavoro intrapreso anche per i prossimi cinque anni

L’assemblea a seguito di un brevissimo dibattito ha accettato la disponibilità del Consiglio uscente e ha confermato, per acclamazione, all’unanimità, per il prossimo quinquennio Luciano Giordano, Presidente; al suo fianco Salvatore Giammusso, 50 anni, in qualità di vice Presidente (foto copertina), Michele Guagenti, 40 anni, e Michele Cortese, 47 anni, consiglieri, quest’ultimo con l’incarico di Segretario. Per Luciano Giordano, 75 anni,  nell’associazione da quando aveva “i calzoni corti”, si tratta del quinto mandato consecutivo; fu eletto presidente, per la prima volta, nel 1995, a seguito della scomparsa di Arcangelo Cortese, padre di Michele, oggi confermato consigliere segretario. I neo eletti hanno ringraziato l’Assemblea non nascondendo l’emozione per l’incarico conferito. Il Consiglio, come ha detto il vice presidente Salvatore Giammusso, interpreta in pieno lo spirito dell’Associazione: solide basi con l’esperienza dei soci anziani ed energie giovani per nuovi e impegnativi traguardi che attendono l’Associazione nei prossimi anni. Il nuovo Consiglio resterà in carica sino ad ottobre 2020, anno in cui si ricorderanno i 150 anni della Festa di Gesù Nazareno, con le modalità in cui la vediamo oggi.

Commenta su Facebook