Gela. Donna muore d'infarto dopo che ignoti danno alle fiamme auto marito.

815

incendio autoUna pensionata di Gela (Caltanissetta), Grazia Iannizzotto, 77 anni, e’ morta per un infarto dopo che sconosciuti hanno bruciato l’auto del marito di 84 anni, Cristoforo Giudice, ex impiegato comunale. L’attentato, uno dei tanti commessi contro vetture in sosta a Gela, risale a lunedi’ notte ed e’ stato compiuto davanti all’abitazione dei coniugi in via Stoppani contro la Lancia Y dell’anziano. Ora i familiari riferiscono del decesso. “Vogliamo giustizia”, afferma il figlio Antonio Giudice, imprenditore edile. “Questa citta’ -prosegue Giudice- non e’ piu’ sicura e nessuno fa nulla. Non si puo’ morire in questo modo. Mia madre dopo l’attentato ha trascorso una notte insonne, in preda alla paura. In pochi attimi e’ stata colta da un malore e se n’e’ andata”. Le varie fasi dell’attentato incendiario sono state riprese da una telecamera posizionata in via Stoppani. Gia’ nell’agosto di due anni fa, Cristoforo Giudice aveva subito un altro attentato incendiario. “Vorrei mettere questo video sul web -aggiunge Antonio Giudice- perche’ tutti devono vedere gli assassini di mia madre”. Solo nel 2012, a Gela, sono state incendiate 215 macchine, per vendette, tradimenti, estorsioni e liti fra vicini.

Commenta su Facebook