Garantiscono la pulizia degli ospedali, ma non vengono pagati. La Uil su la Coop. L’Airone

1003

Continuano i problemi tra la Cooperativa Sociale L’Airone che, opera a San Cataldo e Caltanissetta per conto dell’Asp, ed i propri dipendenti. Il nodo è sempre lo stesso, il pagamento in ritardo degli stipendi. Lo sottolinea il Segretario Organizzativo della UIL TEMP Andrea Morreale. “Ad oggi il personale non ha ancora riscosso il mese di maggio, giugno e luglio”, e “mese dopo mese i lavoratori ricevono le spettanze sempre più in ritardo”, spiega il sindacalista della Uil. Secondo Morreale “ciò deriva dai mancati pagamenti dell’Asp alla Cooperativa”. Inoltre si chiede che l’Asp vigili e nel caso applichi “le penali previste all’appaltatore”. I dipendenti della Cooperativa, hanno continuato a garantire le loro prestazioni come la pulizia delle strutture ospedaliere, “ma nessuno può pensare che a loro carico siano solo i doveri ma non i diritti, afferma la Uil Temp. Ci sono incongruenze anche sull’utilizzo del personale.

Pasqualetto MonrealeIl Segretario Organizzativo della Uil Temp Andrea Morreale “stigmatizza lo strano e incomprensibile atteggiamento della Cooperativa L’Airone, tenuto dopo aver ridotto le ore di lavoro al personale (che conta sei unità) in servizio presso l’Ospedale di San Cataldo, inoltre al suddetto personale non viene pagato lo straordinario svolto nei giorni festivi, mentre presso la struttura di Caltanissetta il personale (che comprende dieci unità) viene impegnato mediamente per 10/12 ore alla settimana e come in più occasioni ribadito attraverso delle note inviate – continua Morreale – ritenevo e continuo a ritenere che tale monte ore sia insufficiente a tenere pulito un nosocomio. Ora a maggior ragione ritengo, che qualsiasi ulteriore riduzione renda impossibile garantire un servizio efficiente ed efficace in un contesto che richiede una particolare cura ed attenzione, non è tollerabile che sia stata presa una decisione del genere, senza un confronto, per capire se non altro se la riduzione è dovuta a un calo dei servizi richiesti”.

Un incontro urgente con l’Asp è stato chiesto dal Segretario Organizzativo della UIL TEMP Andrea Morreale e con la Cooperativa Sociale L’Airone, per spiegare la situazione di difficoltà dei lavoratori, prima che la situazione degeneri. 

Commenta su Facebook