Furto in villa di un noto chirurgo. La "mobile" trova l'autore grazie alle impronte digitali. Ha confessato

776

Pluripregiudicato nisseno incastrato dalle impronte digitali, è indagato per furto aggravato commesso in un villino a S.Elia. La Polizia ha denunciato in stato di libertà il nisseno T. A. di 25 anni, ritenuto responsabile di un grosso furto aggravato commesso lo scorso 23 aprile 2013, all’interno di un villino di via Mulè, ai danni di un noto chirurgo nisseno per un bottino di circa 8 mila euro. I ladri si erano introdotti all’interno della villetta da una finesta, dopo aver divelto una grata, rubando oro, argento e preziosi. In questo caso la polizia ha rilevato le impronte digitali e grazie ad esse è risalita ad uno degli autori di quel furto. Il pregiudicato 25enne, peraltro, è stato indagato anche per altri furti in abitazione a lui imputabili e vistosi smascherato ha anche confessato.

Commenta su Facebook