Furto di tablet e computer all’istituto comprensivo Caponnetto, il questore Ricifari riconsegna i dispositivi al dirigente scolastico

I dispositivi sono stati sequestrati dalla Polizia di Stato nel corso di un’operazione di polizia giudiziaria che ha portato all’arresto di due pregiudicati. 

Questa mattina, il Questore Ricifari accompagnato dal capo della Squadra Mobile, Vice Questore Antonino Ciavola, dai poliziotti del suo ufficio e di quelli della sezione volanti, ha riconsegnato ai piccoli studenti, alla presenza del Dirigente scolastico dr Maurizio Lo Monaco, i supporti informatici rivenuti. I bambini erano molto scossi per il furto subito dalla loro scuola, pertanto la restituzione degli utilissimi dispositivi per proseguire l’attività didattica, permetterà loro di valorizzare il percorso di educazione alla legalità che la Polizia di Stato segue nelle scuole della provincia nissena. Il Questore e il preside Lo Monaco hanno convenuto sull’importanza formativa per gli studenti di un’operazione di questo tipo che li tocca così da vicino, l’episodio della restituzione dei tablet e del computer con i poliziotti che hanno fatti l’indagine rimarrà, infatti, scolpita nella loro memoria e questo è straordinariamente positivo per il loro futuro. I dispositivi erano stati rubati alla scuola tra sabato e domenica scorsi, quando ignoti malviventi si erano introdotti all’interno dell’Istituto trafugando dodici tablet e un computer. L’attività d’indagine della Squadra Mobile e della sezione Volanti ha permesso di recuperare gli utilissimi dispositivi informatici e consegnare alla giustizia gli autori del furto

Commenta su Facebook