Furbetti del vaccino, il Tar conferma: No alla seconda dose

171

“La decisione del TAR Catania conferma la nostra valutazione e il valore non solo etico della scelta adottata. Siamo impegnati nella fase più importante dell’emergenza, quella della vaccinazione, e non sono ammesse scorciatoie. Da domani si parte anche in Sicilia con AstraZeneca e spero che presto riusciremo ad avere più dosi di vaccino per mettere in sicurezza tutti gli anziani, le persone fragili e le categorie più esposte. Mi aspetto che tutti facciano il loro dovere e che i risultati raggiunti nella vaccinazione sulla popolazione sanitaria possano essere un modello da replicare”. Lo afferma il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci dopo aver appreso la decisione del Tar Sicilia che ha rigettato la richiesta di sospensiva cautelare del provvedimento con cui l’assessorato alla Salute aveva disposto il diniego della seconda dose del vaccino anti covid ai soggetti che a vario titolo avevano eseguito la prima non rientrando nelle categorie previste.

Commenta su Facebook