Francesca Incudine con “Taraké” incanta il pubblico nisseno alla biblioteca Scarabelli

211

“Gli applausi prolungati del nutrito pubblico presente ieri nel chiostro della biblioteca Scarabelli, rappresentano la migliore cornice allo splendido concerto di Francesca Incudine che ha presentato molti brani del suo nuovo album”. Così il sindaco di Caltanissetta, Giovanni Ruvolo, commenta l’ottima riuscita dell’iniziativa in programma mercoledì sera nella biblioteca comunale nell’ambito dell’estate nissena. “La presenza di un pubblico così eterogeneo, con molte persone provenienti da fuori città – prosegue il sindaco – ci spinge a proseguire su questa strada, ovvero coniugare la valorizzazione del nostro patrimonio con l’innovazione artistica garantendo l’accesso gratuito alle manifestazioni”.

“Con questo evento abbiamo posto l’attenzione su artisti emergenti, la cui musica è stata accolta con grande attenzione dal pubblico nisseno – spiega l’assessore alla Creatività e partecipazione, Pasquale Tornatore -. L’idea di coinvolgere Francesca Incudine fa parte della scelta di puntare sulla musica d’autore con un forte legame alla tradizione della canzone dialettale ed a temi sociali che interrogano la storia del popolo siciliano”.

Francesca Incudine ha vinto nel luglio scorso la “Targa Tenco” come miglior disco dialettale prodotto in Italia. In concerto a Caltanissetta è stata accompagnata da Nicola Merlisenna alle chitarre, Salvo Compagno alle percussioni, Carmelo Colajanni ai fiati, artisti sensibili e navigati.

Taraké, di semi sparsi al vento, è il titolo del nuovo lavoro discografico della cantautrice ennese che racconta di viaggi, speranza e cambiamento, “di semi sparsi al vento” come sogni e segni volati via dalla corolla del dente di leone, il tarassaco, il nuovo fiore simbolo scelto per questo nuovo percorso artistico.

Commenta su Facebook