Forza Italia, Aiello ricorre ai probiviri: “Nomina del commissario illegittima”

1091

A seguito del comunicato del Commissario Provinciale di Forza Italia, Michele Mancuso, che ha presentato il neo nominato Commissario cittadino, così replica il Consigliere Comunale, Oscar Aiello, eletto Coordinatore durante il congresso di fine 2015:”Solo il Comitato di Presidenza, e solo nel caso ricorrano gravi motivi, può sciogliere gli organi del Movimento nominando un Commissario. Lo stabilisce lo statuto di Forza Italia, che non attribuisce al Commissario regionale il potere di azzerare tutte le cariche di partito. La nomina del Commissario cittadino di Caltanissetta, in sostituzione tra l’altro immotivata di un Coordinatore eletto, è pertanto avvenuta in difetto di competenza assoluta, dalla quale discende la nullità dell’atto.

Lo Statuto stabilisce inoltre che solo il Presidente direttamente, o delegando il Responsabile Nazionale Organizzazione, può adottare provvedimenti di Commissariamento previa convalida del Comitato di Presidenza. La nomina del Commissario cittadino di Caltanissetta è quindi avvenuta per straripamento di potere ad opera del Commissario regionale ed in quanto tale è illegittima.

In attesa che si pronuncino i Probiviri, ai quali ho presentato ricorso per deferire i repsonsabili, il Commissario Michele Mancuso impari a rispettare non solo le norme interne a Forza Italia, ma anche la differenza tra Commissario nominato dall’alto e Coordinatore democraticamente eletto”.

Commenta su Facebook