Forno crematorio a Delia, il sindaco Bancheri invita la deputazione a visionare le autorizzazioni ambientali

84

Lettera del sindaco di Delia, gianfilippo Bancheri che sul tema del forno crematorio al cimitero comunale invita la deputazione del territorio ad un incontro per far visionare tutte le autorizzazioni ambientali.

Caro Direttore,
In seguito alle perplessità manifestate, sulla stampa, dall’on.le regionale Nuccio di Paola sulla realizzazione dell’impianto di cremazione cimiteriale di Delia, abbiamo ritenuto doveroso invitarlo insieme agli altri componenti della deputazione provinciale, ai quali rinnoviamo la nostra personale stima, presso la sede municipale del Comune per informarli sul progetto in corso di realizzazione e sugli atti che lo hanno preceduto.

Siamo convinti che ciò possa contribuire a creare un clima disteso e più sereno dove a prevalere siano le certezze e non le paure, fomentate ogni giorno a danno dell’opinione pubblica.

Anche noi le abbiamo avute ma poi le abbiamo fugate nel corso degli anni, con l’assunzione delle giuste informazioni, dei dati precisi e dettagliati, in considerazione della normativa che sappiamo essere molto restrittiva, con l’analisi del progetto e di recente con la valutazione richiesta agli esperti della commissione tecnico scientifica nominata dal Comune sul grado di sicurezza del crematorio.

E’ chiaro che dalle pagine di un giornale non possiamo dare contezza della piena legittimità dell’iter burocratico e del grado di sicurezza dell’impianto. Soprattutto quest’ultima cosa ci è stata e ci sta particolarmente a cuore.

Conteranno di più gli atti ufficiali e le evidenze scientifiche, anche di livello accademico (studi, dati, ricerche), che saremo lieti di consegnare in copia quando richiesta.

Da parte nostra siamo convinti dell’utilità del progetto, spinti dallo spirito di servizio che ci ha sempre distinto, anche perchè fino ad oggi nessuno ci ha dimostrato, dati e leggi alla mano, il contrario.

Ma se ciò dovesse succedere, non ci volteremo di certo dall’altra parte perchè crediamo di più nelle cose dimostrate e non in quelle immaginate.

Al comitato diciamo, quindi, ancora una volta, sulla base dell’ampia documentazione e delle assicurazioni scientifiche disponibili, che l’impianto offre le più ampie garanzie di sicurezza a tutela della salute pubblica, fino a prova del contrario, e quindi non scenderemo sul terreno delle provocazioni strumentali e delle paure immotivate, accettando di percorrere strade ormai impraticabili.

Il Sindaco di Delia

Gianfilippo Bancheri

Commenta su Facebook