Fondo sviluppo e coesione, Mancuso (FI): “Dal Senato ok a 700 milioni per investimenti”

“Con un emendamento presentato dalla senatrice di Forza Italia Urania Papatheu, approvato in Commissione Territorio e Ambiente a Palazzo Madama, si liberano 700 milioni di euro per investimenti – specie al Sud – in differenti settori. Tra questi, 35 milioni di euro per l’anno 2021, 70 milioni per il 2022 e 90 milioni per ciascuno degli anni 2023 e 2024, in favore dei comuni tra 50 mila e 250 mila abitanti ed i capoluoghi di provincia con meno di 50 mila abitanti, per investimenti finalizzati al risanamento urbano e in favore dell’inclusione sociale”. Lo afferma il deputato regionale di Forza Italia, Michele Mancuso.

“Ma non solo – continua il Parlamentare – saranno previsti investimenti per favorire il sistema scolastico nazionale e tenderlo interconnesso con i territori regionali. Investimenti per migliorare la qualità dell’aria e il sovraffollamento carcerario. E ancora, 5 milioni di euro per l’anno 2022 e 20 milioni per gli anni 2023 e 2024, per potenziare i collegamenti ferroviari nel Sud Italia, in funzione della valorizzazione dei siti di interesse turistico, storico e archeologico. Infine saranno previsti 15 milioni di euro per l’anno 2021 per investimenti che favoriscano il passaggio a metodi di allevamento estensivi, pascolivi, come l’allevamento all’aperto, grass fed, quello biologico e per la transizione a sistemi senza gabbie”.

“Ho appoggiato e condiviso l’iniziativa della collega di partito – conclude Mancuso – specialmente perché parte di tali risorse potranno essere utilizzate per investimenti nel nisseno, come a Caltanissetta e Gela. Il prossimo passaggio è l’elaborazione dei dati da parte del Ministero per il Sud, in modo che si passi all’assegnazione definitiva. Forza Italia, senza giri di parole conferma la sua vocazione al concretezza. Sono fiducioso del buon esito dell’iniziativa”.

Commenta su Facebook