Folgorato mentre tenta di rubare rame. Incidente davanti figlio 19enne.

629

Alle ore 16.00 circa, una chiamata alla Sala Operativa, al numero di emergenza 113, ha segnalato una persona folgorata da una fuga di energia elettrica. Immediatamente la Sala Operativa inviava le pattuglie in zona per acquisire maggiori dettagli sull’accaduto, allertando nel contempo personale sanitario. Sul posto gli operatori identificavano R.A. di anni 19, disoccupato di Caltanissetta, il quale riferiva di essere il figlio della persona folgorata, che nel frattempo era stata trasportata in ospedale a mezzo elisoccorso. Da un accurato controllo, personale operante notava una cabina ENEL danneggiata, all’interno tutto il gruppo misuratore di energia risultava con i fili tagliati, pannelli divelti e nelle immediate vicinanze, venivano rinvenuti gli attrezzi da lavoro sporchi di sangue, dei cavi e bacchette di rame tranciate dalla cabina. Si accertava quindi che si trattava di un tentativo di furto di rame non andato a buon fine. Pertanto tutti gli attrezzi venivano posti sotto sequestro. I due soggetti venivano identificati per L.A. di 40 anni, disoccupato, pluripregiudicato di Caltanissetta e il figlio R.A. di anni 19, disoccupato, pregiudicato di Caltanissetta. Si fa presente che L.A. per le ustioni riportate si trova in atto ricoverato presso il locale Ospedale. I due verranno segnalati all’A.G. per tentato furto aggravato.

20130604-191547.jpg

Commenta su Facebook