"Firrone entri nel merito, non faccia saputello". Così l'Udc all'assessore.

737

Le esternazioni fatte qualche giorno addietro
dall’Assessore ai servizi sociali Giuseppe Firrone, in merito
all’interrogazione presentata sia all’Ars dall’On. Gianluca
Miccichè, sia dal Gruppo Consiliare dell’U.D.C. al Sindaco,
meritano, per la giusta e doverosa cronaca, delle dovute risposte.
Da quando l’Assessore Firrone si è insediato, circa due anni fa, (
a tal proposito è opportuno ricordare che proprio Firrone è stato
consigliere di opposizione,votando alle elezioni amministrative del
2009 il candidato Sindaco Dr. Giovanni Ruvolo e da semplice
cittadino ,grande estimatore della giunta Messana e dell’Assessore
ai servizi sociali Marcella Santino), non ha fatto altro che
mettersi in mostra, aprendo di fatto la propria campagna
elettorale,passando dall’opposizione alla maggioranza e diventando
Assessore della giunta Campisi. Sarebbe bello sapere dal caro
Assessore, che fine ha fatto la stazione appaltante? Dove i bandi
dell’assessorato sono ancora tutti bloccati… Inoltre caro
Assessore, perché non dice ai cittadini che lei ha impiegato i
fondi messi a disposizione dal Consiglio Comunale (90 mila euro)
destinati al segretariato sociale per dirottarli al lavoro solidale
e dunque utilizzare il tutto ai fini clientelari ed elettorali?
Complimenti davvero….. Nella conferenza stampa dell’Udc tenutasi a
Palazzo del Carmine il 31 maggio scorso, si è semplicemente
ribadito che il Comune di Caltanissetta rischia di perdere a causa
delle inadempienze dell’Amministrazione comunale, una somma di
1.300.000 euro che, secondo le notizie dateci dall’Assessorato
Regionale, il nostro Comune non ha mai richiesto. Riteniamo che il
gruppo dirigente del nostro partito,si è sempre posto con pacatezza
e rispetto a differenza del “Re dei proclami” e del “suo”
consigliere di fiducia Peppe Cigna, il quale, anziché cercare il
dialogo con toni moderati,come dovrebbe essere nella sua indole, e
pacifici, cercano con rabbia e livore lo scontro politico: vedasi
l’attacco nei confronti dell’On. Miccichè che, nel corso della
propria attività politica, ha sempre dimostrato correttezza e
responsabilità agendo sempre per il bene della nostra Città,che del
gruppo consiliare. Speravamo seriamente che si entrasse nel merito
della questione ed invece abbiamo assistito a delle risposte
sommarie e confuse da parte dell’Assessore ai servizi sociali,
spinte solamente dall’impulsività, dall’arroganza del tipico uomo
politico “saputello”,il quale non accetta le critiche,le
proposte,ma che pensa solo ed esclusivamente ai suoi fini politici,
atteggiamento tipico degli uomini politici attuali di alcuni del
suo partito. Attendiamo con fiducia, per il bene della città , una
risposta seria da parte dell’Assessore Cigna/Firrone e del Sindaco
Campisi, dove ,in occasione della question-time, risponderanno
nelle sedi istituzionali all’interrogazione posta dal gruppo
consiliare del nostro partito, senza che vi siano scuse varie, come
purtroppo già capitato, per la loro non presenza nella sopra
citata.

20130607-162513.jpg

Commenta su Facebook