Finanziata la strada provinciale Butera-Gela, la Cgil chiede chiarezza sui tempi: “Da anni denunciamo la pericolosità di quest’arteria”

36

La Cgil di Butera congiuntamente alla Fille Cgil e alla Filcams, avendo appreso dagli organi d’informazione del finanziamento della strada provinciale Butera-Gela per un importo dell’opera pari a 550 mila euro da parte del Libero consorzio di Caltanissetta chiede un incontro urgente al commissario dell’ente al fine di conoscere tempi e modalità dell’esecuzione dell’opera.

“La Cgil – spiegano nella nota Ottabio Budano, Franco Cosca e Nuccio Corallo – in tutte le sue articolazioni da anni denuncia la pericolosità nella quale versa l’importante arteria di collegamento tra più Comuni, esattamente dal 2016. Battaglia rilanciata con veemenza grazie a Padre Aldo Contrafatto che si è speso rivendicando il diritto alla viabilità. Noi abbiamo realizzato l’ultimo reportage 24 ore fa e qui alleghiamo copia dello stato dei luoghi le cui immagini danno il senso dell’abbandono politico-istituzionale di questa come di altre strade dei 22 comuni. Oggi ci occupiamo di questa arteria, la strada provinciale 8 che per decenni è stata una delle due possibilità che migliaia di cittadini hanno avuto per raggiungere altri Comuni, oltre gli snodi autostradali”.

“La Cgil di Butera, le categorie edili, del commercio e in generale la confederazione hanno tutto l’interesse a conoscere i tempi per la pubblicazione del bando per l’aggiudicazione della gara d’appalto e quindi l’affidamento dei lavori perché il ripristino del manto stradale ha un riflesso importante per la sicurezza dei cittadini pendolari, per l’economia derivante dal commercio e dai servizi al fine di rendere la nostra provincia capace di affermare di non meritare più la maglia nera per la qualità della vita, dato che anche sul fronte sanitario non si può sottovalutare l’obiettivo (accesso al pronto soccorso”.

Commenta su Facebook