Finanziamento revocato al Comune. La Cisl (Sicet): “Chi ha sbagliato si assuma responsabilità”

944

In ordine all’ ennesimo finanziamento perso dal Comune di Caltanissetta di 2.000.000 di euro circa che avrebbe comportato il rilancio della nostra martoriata città, il Sicet Cisl, sindacato inquilini di Caltanissetta, esprime il proprio disappunto, nei confronti del Sindaco e dell’Amministrazione Comunale”. Lo afferma in una nota il segretario per le province di Caltanissetta, Enna e Agrigento, Nicola Talluto.

“Tale finanziamento, riservato ai piani integrati, quindi soldi che dovevano essere spesi per la maggior parte nel ripristino di interi quartieri della città, nonchè per iniziative sociali e di ristrutturazioni ambientali su tutto il territorio di Caltanissetta, sicuramente avrebbero assicurato lavoro per nostre imprese e per i cittadini, linfa vitale proprio in questo momento di grave crisi economica”.

“Ma ancora una volta, come dice una nota canzone “PER COLPA DI CHI..CHI…CHI” si è perso questo Ben di Dio, non si sa e cominciamo ad assistere alle prime dichiarazioni “SCARICA BARILE”. Più volte questo Sindacato che si occupa di Inquilini, Casa, Ambiente e Territorio, anche in occasioni pubbliche, e per problematiche inerenti il territorio, ha chiesto di essere interpellato unitamente a tutti gli altri sindacati di categoria, per capire le modalità ed i perchè diversi finanziamenti importanti, già nel passato sono stati persi, ma la Democrazia partecipata, probabilmente non è così partecipata, da ritenere opportuno un confronto con le organizzazioni sindacali di categoria per la concertazione e la collaborazione nell’elaborare progetti di indirizzo relativi alla città, per evitare poi tali magre figure”.

Il SICET CISL chiede ufficialmente che si abbiamo risposte concrete. “Lo chiediamo – afferma Talluto – unitamente ai cittadini nisseni che hanno il Sacrosanto diritto, di sapere di chi sono le colpe, considerato che il Comune dispone di esperti, pagati a spese della comunità che dovrebbero fare in modo che ciò non accada”.

Il Sicet Cisl, comunque, prende atto delle dichiarazioni, fatte a sostegno della Giunta Comunale, dall’Assessore Tumminelli, ma “chiede ufficialmente che le stesse siano valutate dalla seconda commissione consiliare competente in materia e dalla conferenza dei capi gruppo, e anche tutto il consiglio comunale si impegni formalmente, in quanto organo che rappresenta i cittadini, a diramare le notizie per le quali questa città negli anni abbia perso diversi finanziamenti che sicuramente avrebbero scritto un diverso futuro per la Nostra Caltanissetta”.

Commenta su Facebook