Finanziamenti per mettere in sicurezza edifici pubblici e territori. Pignatone: “Al via le domande”

“Al via le domande per importanti finanziamenti per la sicurezza dei nostri territori, nati grazie al lavoro che abbiamo portato avanti in Parlamento e con il precedente Governo Conte. I Comuni possono da subito richiedere i contributi per interventi riferiti a opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio per la realizzazione di opere, presentando apposita domanda al Ministero dell’interno – Direzione Centrale per la finanza locale, entro il termine perentorio, a pena di decadenza, delle ore 24:00 del 15 febbraio 2022 per l’anno 2022. Ciascun ente può fare richiesta di contributo per una o più opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio e non può chiedere contributi di importo superiore al limite massimo di 1 milione di euro per i comuni con una popolazione fino a 5 mila abitanti; 2 milioni e mezzo di euro per i comuni con popolazione da 5.001 a 25 mila abitanti; e infine, 5 milioni di euro per i comuni con popolazione superiore a 25 mila abitanti”. A darne notizia è il deputato alla Camera del Movimento 5 Stelle Dedalo Pignatone, che parla di “un’importantissima misura per mettere in sicurezza i nostri territori già fortemente a rischio idrogeologico; per mettere in sicurezza strade, ponti e viadotti; e infine, per mettere in sicurezza ed efficientare dal punto di vista energetico edifici, con precedenza per gli edifici scolastici, e di altre strutture di proprietà dell’ente. Parallelamente, diamo una spinta anche alla ripartenza economica”.

Commenta su Facebook