Estrazione/Astrazione, Festival d’arte contemporanea. Quartiere Angeli dal 22 al 24 luglio

1504

Dal 22 al 24 luglio si svolgerà, presso il quartiere “Angeli” di Caltanissetta, la seconda edizione del Festival d’arte contemporanea Estrazione/Astrazione. (In copertina una foto dello scorso anno)

Conferenza stampa di presentazione del Festival
Conferenza stampa di presentazione del Festival

L’identità storico-culturale della città di Caltanissetta è fortemente legata alla presenza delle miniere, del tutto abbandonate, dismesse, dagli anni Settanta in poi. Ci si pone, quindi, la questione della ricerca di una rinnovata identità socio-culturale. Il quartiere “Angeli” di Caltanissetta rappresenta il cuore primordiale della città, il punto di partenza. Dall’incontro tra questi due punti, uomini e luoghi, anime e terra, si compiono due azioni:

l’Estrazione, atto insito nel territorio storicamente dedicato al lavoro nelle miniere;

l’Astrazione, atto che scaturisce dalla volontà di andare oltre, per il bisogno di legarsi ad un concetto di identità diffusa e condivisa tra gli abitanti del territorio.

In realtà, in passato estraevamo con il corpo, oggi estraiamo col pensiero. L’estrazione diventa, quindi, astrazione. Il Festival propone opere d’arte che si integrano con il luogo più antico della città, il quartiere Angeli. Tutti gli artisti partecipanti compiono due operazioni: estraggono dal luogo ogni elemento potenzialmente a favore dello sviluppo dell’idea creativa; il quartiere viene concepito come un contenitore di memoria storica: umori, forme, sapori, colori, emozioni, odori, suoni, tradizioni. Astraggono l’oggetto dell’estrazione o viceversa, interagendo con il luogo attraverso i propri linguaggi artistici nonché a partire dalle proprie poetiche contemporanee in dialogo con gli elementi primordiali del quartiere Angeli.Locandina-Manifesto_2016

In occasione della seconda edizione il concept comprende l’idea della duplicazione, dello scorrimento a catena delle azioni e delle emozioni; l’astrazione sarà volta allo sdoppiamento ed alla riproduzione di comportamenti che appartengono all’alfabeto delle condotte cosiddette simpatiche; l’arte tocca e concede un colore agli effetti evidenti dell’omologazione da cui nasce e a cui ritorna il concept a fondamenta. Quest’ultimo atto avrà inizio dal luogo in cui è stata realizzata la prima edizione del festival; verrà inserito un doppio punto esclamativo all’interno di un cubo, per poi dare libero sfogo all’arte. Il luogo ospiterà le installazioni artistiche, le live performance e le video arts di artisti provenienti da tutto il territorio nazionale; inoltre, in questa seconda edizione verrà dato spazio a poeti proventi da tutto il territorio nazionale, attraverso la costruzione di processi interattivi.

Il Quartiere Angeli è concepito come riserva quasi inesauribile di risorse in grado di migliorare il presente e indirizzare la costruzione del futuro; un deposito della memoria e delle identità da preservare che ha il ruolo di generatore di senso, contenuti e stimoli.

L’associazione Eureka!, da sempre attenta alle evoluzioni ed alle nuove tendenze del panorama culturale con particolare attenzione all’arte contemporanea e a tutti i linguaggi d’avanguardia (performance d’arte, videoart, installazioni artistiche, pittura, scultura, fotografia, digital art, web art, etc.), ha deciso di rilanciare il proprio impegno in tal senso con l’istituzione di un appuntamento annuale nell’ambito del Festival d’arte contemporanea Estrazione/Astrazione che si pone come una voce progettuale volta all’innovazione su diversi piani: la novità delle forme espressive e dei linguaggi utilizzati, una tematizzazione di nuovi approcci in ordine al rapporto tra cultura e società, un’attenzione particolare alla dimensione economica e produttiva della cultura.

Nell’ottica della volontà di innovazione socio-culturale, si presta attenzione ai fattori virtuosi di integrazione tra arte e società che trovano la propria massima espressione nella proposizione dell’esperienza derivante dalle residenze d’arte.

La manifestazione, a cura di Caterina Arena, Annarita Borrelli e Salvatore Cammilleri, ha il patrocinio della Regione Siciliana – Assessorato Beni Culturali e Assessorato Turismo, del Comune di Caltanissetta, delle associazioni Eureka!, Ignorarte, Alchimia e Betlemme agli Angeli, del Comitato di Quartiere e della Parrocchia “San Domenico”, degli Istituti Scolastici “Vittorio Veneto” e “Manzoni-Juvara”, di Italia Nostra – Onlus Sicilia.

La vita, gli spazi e l’arte

Leo Longanesi ha scritto: “L’arte è un appello al quale troppi rispondono senza essere stati chiamati.”

Estrarre vuol dire portare fuori ciò che è nascosto. La Caltanissetta “cattedrale delle miniere” ha svolto per secoli questa speciale operazione tecnica, vivendo del guadagno di un tesoro minerario sepolto e seppellendo uomini e persino ragazzi (i carusi). Con il regno degli inferi e il regno dei mortali, la Sicilia centrale ha un millenario rapporto. I miti della ciclicità sono nati nel cuore della Sicilia. Presenze ctonie e rigenerazioni mitiche, nella dimensione del sotto e del sopra, del prima e del dopo, del dentro e del fuori, dell’eterno divenire e dell’interrompersi bruscamente, del vagare alla ricerca di una Prosperpina trascinata a forza lontano dalla madre, si consumano i secoli di una società costretta a un continuo interrogarsi su dove vuole stare e come vuole essere. Al punto da non distinguere cosa è reale e cosa è vero. Proserpina, che Pier Maria Rosso di San Secondo considerava tramite, congiunzione tra mondo dei vivi e mondo dei morti, buio e cupo inverno e risplendente primavera. La verità oltre il reale, insomma. Il mito che pervade e affiora in forma di suono, profumo, sguardo, incanto.

A Caltanissetta, tra coloro che provano a immaginare una città altra, in un mondo sempre più confuso e disperso, ci sono certamente Caterina Arena, Annarita Borrelli e Salvatore Cammilleri, (associazione Eureka!). Essi coniugano reale e virtuale, avanguardia e folclore, tradizione e innovazione, primitivo e contemporaneo. Con generosa e imprevedibile creatività. In tal senso, immaginifico e seducente appare “Estrazione/Astrazione” – Festival d’arte contemporanea: evento, manifestazione, multiforme espressione di arti visive, poesia, musica, teatro, cinema e fotografia, che ha avrà luogo dal 22 al 24 luglio 2016 (Seconda edizione), nell’antico quartiere Angeli, nel centro storico di Caltanissetta.  Un modo originale e stimolante, coinvolgente, di conoscere, tutelare e valorizzare i luoghi  della nostra esistenza. Un modo assolutamente peculiare di proporre i molteplici linguaggi dell’arte contemporanea. Chi scrive, venerdì 22 luglio, alle ore 19:00, è stato invitato a discutere, insieme ai cittadini e agli artisti, del tema “La vita, gli spazi e l’arte”.

Leandro Janni – Presidente regionale di Italia Nostra Sicilia

ARTISTI PARTECIPANTI

Salvatore Alessi

Alessandro Amaducci

Alex Angi

Caterina Arena

Calogero Barba

Ludovica Barba

Salvatore Cammilleri

Maurizio Cesarini

Con.Tatto

DustyEye

Nicola Fornoni

Francesca Fini

Giorgia Ghione

Luca Iannì

Igor Imhoff

Salvatore Insana

Francesca Lolli

Eleonora Manca

Pietro Mancini

Veronica Nalbone

Calogero Palacino

Cristina Pavesi

Salvatore Pellegrino

Plutino2

Giovanna Ricotta

Giuseppina Riggi

Alfonso Siracusa

Andrea Stepkova

Lino Strangis

Marco Veronese

Mirta Vignatti

POETI PARTECIPANTI

Dario Bertini

Annarita Borrelli

Giorgio Casali

Donato Cascione

Salvatore Cucchiara

Andrea Magno

Gianni Montieri

Barbara Pinchi

Martina Stucchi

Marco Veronese

Michela Zanarella

ALTRI PARTECIPANTI

Mario Cassetti (architetto)

Ettore Maria Garozzo (fotografo)

Giuseppe Giugno (architetto)

Leandro Janni (Presidente regionale di Italia Nostra Sicilia)

Francesco Mascio (chitarrista)

Viviana Militello (cantastorie)

Daniela Vullo (architetto)

Programma delle iniziative

LUNEDI’ 18 LUGLIO 2016: –  Ore 11:00:  Conferenza Stampa presso l’Istituto “Vittorio Veneto” (via Angeli). Interverranno i curatori Caterina Arena, Annarita Borrelli e Salvatore Cammilleri

VENERDI’ 22 LUGLIO 2016

Ore 17:30: Visita guidata presso la Chiesa “S. Maria degli Angeli” – a cura della dott.ssa Daniela Vullo

Ore 19:00: “La vita, gli spazi e l’arte” di Leandro Janni

Ore 20:00:

Apertura spazi espositivi con le opere partecipanti (installazioni, video arts e poesia)

“RAW” Interazione fotografica a cura del MADE IN C.L.

SABATO 23 LUGLIO 2016

Ore 19:00: Visita guidata presso il Quartiere Arabo a cura del dott. Mario Cassetti

Ore 20:00: Presentazione del libro fotografico “Angeli al Crepuscolo” di Ettore Maria Garozzo – intervento dell’autore Annarita Borrelli

Ore 20:30: Apertura spazi espositivi con le opere partecipanti (installazioni, video arts e poesia)

Ore 21:00:

“Volo 108 New York – Nuova Delhi” di Francesco Mascio – chitarrista

“L’Autrice” – Interazione poetica di Annarita Borrelli

“PROTEIC O…” – Video installazione interattiva di Salvatore Cammilleri

“Figuriamoci” – Performance Fotografica di Luca Iannì

DOMENICA 24 LUGLIO 2016

Ore 19:00: Visita guidata presso Chiesa e Cripta “San Domenico” a cura del dott. Giuseppe Giugno

Ore 20:00: “Lezione di Estetica sulla Duplicazione” a cura del dott. Dario Orphée

Ore 20:30:

Apertura spazi espositivi con le opere partecipanti (installazioni, video arts e poesia)

“Homologazione #4” Art Performance di Caterina Arena

“I Cunti” di Viviana Militello

Ore 21:30: “Contaminata” Art Performance di Plutino2

Ore 22:00: Proiezione del Film sperimentale “Ofelia non annega” di Francesca Fini

Web

http://estrazioneastrazio.wix.com/estrazioneastrazione

Facebook:

https://www.facebook.com/Festival-dellarte-contemporanea-Caltanissetta-1070890869592003/?fref=ts

Media Partner: ignorarte

http://www.ignorarte.com/

Info e – mail:

redazione@ignorarte.com

assculturaleeureka@gmail.com

Vi aspettiamo dunque al Festival d’arte contemporanea Estrazione/Astrazione 2016

Commenta su Facebook