Festa Polizia. Dati dei reati, encomi e premi. Il discorso del Questore e le motivazioni

2204

Come ogni anno la Polizia, festeggia l’anniversario della sua fondazione della cui cerimonia vi raccontiamo in un articolo a parte. Nel 162°, il questore Filippo Nicastro, anche per via della crisi economica che colpisce tante famiglie, ha deciso di fare una festa in economia, senza sfarzo ma con uguale coinvolgimento.

E come ogni anno a maggio, è tempo di bilanci di reati, interventi, arresti e operazioni di prevenzione e repressione del crimine. Eccoli nel grafico riassuntivo

Dati annuali polizia Caltanissetta

QuestoreEcco il discorso del questore di Caltanissetta, Filippo Nicastro, rivolto alle autorità, ai cittadini, ai rappresentanti delle istituzioni presenti oggi in Questura.

“Signor Prefetto, autorità civili e militari, signore e signori, vi ringrazio per la partecipazione alla tradizionale ricorrenza, commemorativa della fondazione della polizia di stato, che quest’anno segna il 162° anniversario con un motto semplice quanto pieno di significato: “esserci sempre”, parole che esprimono in maniera inequivocabile, lo spirito che contraddistingue il nostro operato sul territorio, con i cittadini, nella societa’, in sinergia con le altre forze di polizia deputate a garantire i principi di una sana convivenza civile.

Appare chiaro che la vostra presenza in questo momento evocativo, e’ testimonianza concreta di apprezzamento e considerazione, nonche’ di affetto, nei confronti degli appartenenti alla polizia di stato, alle donne e agli uomini che, indossando questa divisa, quotidianamente operano per garantire il rispetto delle regole e contrastare ogni forma di illegalita’.

Consentitemi, anzitutto, di tributare un reverente e commosso pensiero, alla memoria di tutti quegli operatori di polizia che, in questa sede ed altrove, sono deceduti o sono rimaste vittime in attività di servizio.

Un saluto particolare va alla magistratura, con la quale da sempre esistono consolidati rapporti di efficace e fruttuosa collaborazione; agli amici dell’Arma dei carabinieri e della Guardia di finanza, unitamente ai quali, sotto la sapiente regia del Prefetto, ci siamo fattivamente prodigati per il perseguimento dei fini istituzionali; a tutte le altre forze di polizia: corpo forestale, polizia penitenziaria e polizia municipale con la quale ci impegnamo quotidianamente, per tutelare e rendere sicure le strade del territorio di questa provincia nonche’ al corpo dei vigili del fuoco.

Ringrazio tutti gli appartenenti alla polizia di stato per il lavoro quotidiano e per l’impegno che profondono nell’operare con dedizione, passione, abnegazione e spirito di servizio.

Ringrazio il personale dell’amministrazione civile dell’interno, unitamente alle organizzazioni sindacali che lo rappresentano, per la totale condivisione dei valori della nostra istituzione.

Ringrazio, altresi’, le organizzazioni sindacali di polizia per il supporto che offrono, nel rispetto dei ruoli e con grande senso di responsabilita’, nelle scelta delle strategie e dei metodi da adottare per raggiungere alti livelli di qualita’ ed efficacia sui servizi da fornire alla collettivita’, salvaguardando, comunque, la professionalita’ delle risorse umane impiegate in tali compiti.

Ringrazio l’associazione nazionale della polizia di stato, per il costante e fattivo collegamento che mantiene con il personale in servizio, tramandando perpetui valori di appartenenza, storia e fedelta’.

Un ringraziamento va a tutti coloro che fanno informazione, per l’elevata professionalita’acquisita e per la vicinanza alla nostra istituzione, dimostrata sempre con equilibrio e obiettivita’.

Come sempre questa ricorrenza è anche un’occasione per stilare dei bilanci, che quest’anno sono da ritenersi altamente significativi e che mi conducono ad esprimere un doveroso riconoscimento a tutto il personale artefice di questi risultati.

Sul fronte della polizia giudiziaria, grazie al valido operato degli uomini della squadra mobile impegnati in prima linea assieme ai colleghi dei commissariati nelle difficili realtà di gela e niscemi, e quelli dell’ufficio prevenzione generale. Ma non meno importante e’ da ritenersi la complessiva attivita’, sia amministrativa che operativa, svolta da tutto il personale, soprattutto sul fronte della tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica.

Numerosi ed impegnativi sono stati, infatti, i servizi predisposti e disimpegnati per le esigenze connesse al centro governativo polifunzionale per immigrati di questa contrada pian del lago e in occasione delle manifestazioni contro la realizzazione della costruenda stazione satellitare m.u.o.s. Di niscemi.

Bilancio, estremamente positivo è altresì quello relativo all’attività volta ad avvicinare il cittadino, i giovani, il mondo imprenditoriale e produttivo all’istituzione, nella ormai radicata convinzione che nessuna attività di polizia può contrastare il crimine se non affiancata da una adeguata educazione alla legalità.

Il nostro operare è stato improntato in tale direzione.

Come gia’ detto il tema adottato quest’anno dal capo della polizia, per la celebrazione del 162° anniversario della fondazione è “esserci sempre”: in prima linea con tutte le componenti sociali impegnate nella quotidiana affermazione dei valori della legalita’ a difesa del sano convivere civile, nella ferma opposizione a qualsiasi forma di tracotanza e sottomissione alla criminalita’, con le componenti produttive ed imprenditoriali attraverso la sigla di protocolli di legalita’, progettati e realizzati con la finalita’ di incentivare ed affermare la crescita economica e sociale di questa provincia e attaverso l’attivita’, oramai consolidata ed aprezzata, svolta dalle associazioni antiracket.

Con la scuola, attraverso i numerosi incontri con gli studenti: visite guidate in questura e seminari, svoltisi, anche, presso i plessi scolastici della provincia. I temi che sono stati trattati, di grande attualita’, sono serviti, precipuamente, a trasmettere ai giovani il principio fondamentale del rispetto delle regole, della cultura della legalita’, dell’uso consapevole dei media digitali (web e, in particolare, social network) al fine di non cadere nella rete del cyber bullismo e del cyber stalking e diventarne vittime.

Il prodotto sicurezza va realizzato assieme, interagendo con soggetti anche non istituzionali, ma portatori di interessi, nella vita economica, sociale, religiosa e diffondendo una cultura della sinergia, della compartecipazione e della concertazione.

Eliminiamo, pertanto, tutti insieme, il confine che separa le istituzioni dalla società civile e, solo allora, i cittadini si renderanno contro di poter usufruire di una sicurezza condivisa e partecipata.

Vi ringrazio nuovamente per la vostra partecipazione, dimostrazione del rapporto di fiducia instaurato con la polizia di stato e che è alla base di una vera aggregazione civile, cui abbiamo dedicato con forza e con cura il nostro impegno, la nostra dedizione, ottenendo, mi auguro, la vostra condivisione.

Grazie. Viva la polizia di stato”, conclude Il questore Nicastro.

infine l’elenco dei premiati e le motivazioni.

RICOMPENSE AL PERSONALE DISTINTOSI IN OPERAZIONI DI POLIZIA

PROMOZIONE PER MERITO STRAORDINARIO concesso

Assistente Capo Filippo Antonino TORTORICI

Agente Scelto Giuseppe ALLEGRA

CON LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

EVIDENZIANDO ALTO SENSO DEL DOVERE, NON COMUNE DETERMINAZIONE OPERATIVA E SPREZZO DEL PERICOLO, INTERVENIVANO PER UNA RAPINA AD UN ISTITUTO BANCARIO PERPETRATA DA DUE UOMINI ARMATI; NELLA CIRCOSTANZA ENTRAVANO NELLA BANCA E CON DETERMINAZIONE FACEVANO DESISTERE I DUE RAPINATORI DALL’AZIONE CRIMINALE.

Caltanissetta, 2 novembre 2012

ENCOMIO SOLENNE concesso

Sovrintendente Antonio RICHIUSA

Sovrintendente Gaetano LI VECCHI

Assistente Capo Lorenzo DI BENEDETTO

CON LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

EVIDENZIANDO ELEVATE CAPACITA’ PROFESSIONALI, SPREZZO DEL PERICOLO E GENEROSO ALTRUISMO, ESPLETAVANO UN COMPLESSO INTERVENTO DI SOCCORSO IN FAVORE DI NUMEROSE PERSONE, COINVOLTE IN UN VASTO INCENDIO CHE SI ESTENDEVA VERSO LE CAMPAGNE LIMITROFE DEL CENTRO URBANO.

Caltanissetta, 8 luglio 2012

ENCOMIO SOLENNE concesso

Vice Questore Agg.to Dr. Alessandro MILAZZO

Sostituto Commissario Giuseppe AMICO

Ispettore Capo Arcangelo GRACI

ENCOMIO concesso

Ispettore Capo Giovanni DI GLORIA

Assistente Capo Michele Maurizio SILLITTI

CON LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

EVIDENZIANDO ELEVATE CAPACITA’ PROFESSIONALI, ACUME INVESTIGATIVO E NON COMUNE DETERMINAZIONE OPERATIVA, ESPETAVANO UNA COMPLESSA OPERAZIONE DI POLIZIA GIUDIZIARIA CHE CONSENTIVA DI SMANTELLARE UNA ASSOCIAZIONE A DELINQUERE DEDITA ALLE TRUFFE. OPERAZIONE “TESSERINI FACILI“

Caltanissetta 20 aprile 2012

ENCOMIO SOLENNE concesso

Vice Questore Agg.to D.ssa Maria Grazia MILLI

Sostituto Commissario Giuseppe MONACHELLO

Ispettore Capo Raimondo Pietro DI FAZIO

Assistente Capo Nicola BARRILE

Assistente Capo Fabio DI GIUGNO

CON LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

EVIDENZIANDO CAPACITA’ PROFESSIONALI ED ACUME INVESTIGATIVO, ESPLETAVANO UN’OPERAZIONE DI POLIZIA GIUDIZIARIA CHE SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO DI DUE INDIVIDUI ED IL DEFERIMENTO ALLA AG DI ALTRI SETTE, RITENUTI RESPONSABILI DI RICICLAGGIO, RICETTAZIONE DI VEICOLI INDUSTRIALI, FRODE INFORMATICA E CON IL SEQUESTRO DI BENI DAL VALORE DI OLTRE 10 MILIONI DI EURO.

Caltanissetta, 5 maggio 2012

ENCOMIO SOLENNE concesso

Agente Scelto Luigi GENNARO

CON LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

EVIDENZIANDO ELEVATE CAPACITA’ PROFESSIONALI, ACUME INVESTIGATIVO E NON COMUNE DETEMINAZIONE OPERATIVA, ESPLETAVA UNA COMPLESSA INDAGINE DI POLIZIA GIUDIZIARIA CHE CONSENTIVA DI SMALLENTARE UNA ASSOCIAZIONE DI TIPO MAFIOSO, DEDITA ALLA ATTIVITA’ DI NOLEGGIO DI SLOT-MACHINES, ALTERANDO LE APPARECCHIATURE E SOTTRAENDOLE AL CONTROLLO DEI MONOPOLI DI STATO E DI SEQUESTRARE BENI IMMOBILI DI INESTIMABILE VALORE.

Milano, 28 marzo 2012

ENCOMIO concesso

Ispettore Superiore S.U.P.S. Giovanni ARROGANTE

Sovrintendente Gabriele SPANO’

Vice Sovrintendente Giuseppe BEVILACQUA

Vice Sovrintendente Giuseppe DE PASQUALE

CON LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

EVIDENZIANDO CAPACITA’ PROFESSIONALI ED ACUME INVESTIGATIVO, ESPLETAVANO UN’INDAGINE DI POLIZIA GIUDIZIARIA CHE CONSENTIVA DI SGOMINARE UN’ORGANIZZAZIONE CRIMINALE DI TIPO MAFIOSO DEDITA AL TRAFFICO DI DROGA ED ALL’ESTORSIONE.

OPERAZIONE “TETRAGONA”

Varese e Gela (CL), 18 maggio 2011

ENCOMIO concesso

 Commissario Capo Dr. Gabriele PRESTI

CON LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

EVIDENZIANDO CAPACITA’ PROFESSIONALI ED ACUME INVESTIGATIVO, DIRIGEVA UN’OPERAZIONE DI POLIZIA GIUDIZIARIA CHE CONSENTIVA DI SGOMINARE UN’ORGANIZZAZIONE CRIMINALE DEDITA ALLA COMMISSIONE DI RAPINE IN DANNO DI ISTITUTI DI CREDITO.

Piazza Armerina (EN), 6 dicembre 2013

ENCOMIO concesso

Assistente Capo Giuseppe Marco GRANVILLANO

Assistente Matteo VESCERA

CON LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

PARTECIPAVANO UNITAMENTE AD ALTRO PERSONALE, AD UNA OPERAZIONE DI SALVATAGGIO, CHE CONSENTIVA DI TRARRE IN SALVO GLI INQUILINI DI UN EDIFICIO AVVOLTO DALLE FIAMME. DAVANO PROVA, NELLA CIRCOSTANZA DI NOTEVOLE DETEMINAZIONE OPERATIVA E SPICCATO CORAGGIO.

Gela, 17 giugno 2012

Commenta su Facebook