Festa patronale di San Cataldo e 277° anniversario della consacrazione della Chiesa Madre

1389

Ricorre il 10 maggio la solennità del Santo Patrono del Comune di San Cataldo. Sabato 7, domenica 8 e lunedì 9 maggio, alle ore 18.00, un triduo di preghiera preparerà la Città alla festa, mentre lunedì 9 maggio ricorre il 277° anniversario della Dedicazione della Chiesa Madre e alle ore 18.00 l’Arciprete della Città, don Biagio Biancheri, presiederà il «Rito del Lucernario» e la Celebrazione Eucaristica, con l’accensione delle dodici candele poste nei dodici pilastri della C hiesa Madre dove sono le dodici croci (o pietre di consacrazione) le quali 277 anni fà il Vescovo di Catania S.E. Mons. Pietro Galletti (fratello del fondatore del Comune di San Cataldo), unse col santo Crisma per esprimere con segno visibile l’opera invisibile che il Signore realizza per mezzo della sua Chiesa, nella celebrazione dei misteri divini, in particolare la Santa Messa.

Martedì 10 maggio, festa di San Cataldo, saranno celebrate due Sante Messe al mattino, alle ore 8.00 e alle ore 11.00 e alle ore 12.00 XXI colpi di cannone e il suono festoso delle campane della Città, saluteranno la festa del Santo Patrono. Alle ore 18.00 l’unica Celebrazione Eucaristica in Città presieduta da S.E. Rev.ma Mons. Mario Russotto, concelebrata dall’Arciprete e dai sacerdoti di San Cataldo alla presenza del Sindaco Giampiero Modaffari e delle Autorità Civili e Militari. Farà seguito la solenne processione del Santo Patrono lungo le tradizionali vie cittadine e la benedizione solenne sulla Città. A conclusione il tradizionale spettacolo di fuochi d’artificio.

Manifesto SAN CATALDO 2016

Commenta su Facebook