Festa della primavera 2014: la carovana della solidarietà con Casa Rosetta

378

Don vincenzo SorceVenerdì 21 marzo, con inizio alle 11.00 del mattino, in Piazza Kennedy, a San Giovanni Gemini, le Associazioni Casa Famiglia Rosetta, Terra Promessa e L’Oasi, solennizzeranno, come di consueto, la Festa della Primavera.

L’appuntamento tradizionale della Festa della Primavera, atteso in tutti i Centri, è anche un’opportunità per festeggiare i traguardi raggiunti grazie ad una giornata di allegra condivisione. Infatti, la feconda collaborazione tra le tre Associazioni sarà, come sempre, solennizzata dalla partecipazione all’evento di rappresentanze di assistiti ed operatori provenienti da tutti i Servizi che operano in Sicilia: le Comunità Alloggio, le Comunità Terapeutiche, i Centri di Riabilitazione.

Celebrare l’arrivo della Primavera significa richiamare l’attenzione sul valore della vita, valore che si manifesta anche nella difficoltà e nel disagio. La natura che si risveglia e si rigenera diviene simbolo di convinta fiducia nel futuro, in una rinnovata fioritura della speranza. Ecco il motivo per cui la carovana della Solidarietà, guidata dal suo fondatore, don Vincenzo Sorce e accompagnata dai rappresentanti delle amministrazioni comunali di Cammarata e San Giovanni Gemini, sfilerà per le vie cittadine coinvolgendo anche gli alunni delle scuole locali, in un ideale percorso di cammino fianco a fianco verso l’autentica integrazione e accoglienza dell’altro.

Successivamente, i partecipanti avranno modo di scoprire uno dei tanti “gioielli naturali” della nostra isola: la riserva del Monte Cammarata, dove, tra la fitta vegetazione di querce, pioppi, olmi, e salici, potranno ammirare falchi e passeri, conigli selvatici e lepri, donnole, ricci e istrici.

La passeggiata troverà il suo culmine presso l’area attrezzata, per una simpatica grigliata e una ricca degustazione di prodotti tipici locali.

A conclusione, il commiato a tutti i partecipanti e l’arrivederci, ancora più numerosi, alla prossima Festa della Primavera.

Commenta su Facebook