Festa della Polizia. Il questore Signer: “In un momento di crisi la sobrietà scelta più corretta”

1347

Si terrà lunedì mattina in centro storico, al Palazzo Moncada, e sarà una cerimonia all’insegna della sobrietà il 165° anniversario dalla fondazione della Polizia di Stato. Lo ha annunciato il Questore della provincia di Caltanissetta, Giovanni Signer, in conferenza stampa, commentando i dati dell’attività annuale della Polizia sul territorio.

un momento della conferenza
un momento della conferenza
“Non ci siamo sentiti, in un momento storico come questo, di cercare sponsor e finanziare buffet. Con la gente che non riesce ad arrivare a fine mese, la sobrietà ci sembra la scelta più corretta”, ha spiegato il Questore Signer, affiancato dal capo di gabinetto, Alessandro Milazzo, dal vicequestore Giuseppe Acciaro e dal nuovo dirigente della Stradale, Marcello Arcidiacono.

La Festa della Polizia, che non sarà certo meno partecipata, è stata organizzata con il budget a disposizione dell’ufficio. “E se dovesse restare qualcosa la daremo in beneficenza”, ha puntualizzato Signer, che ha ringraziato il sindaco di Caltanissetta Giovanni Ruvolo, il direttore del Cefpas Angelo Lomaglio e il presidente della Pro Loco Giuseppe D’Antona per il contributo organizzativo e il maestro Angelo Licalsi, direttore del Conservatorio musicale Bellini che offrirà un’esibizione, e la dirigente scolastica dell’Istituto Alberghiero, Giuseppina Terranova.

Negli ultimi 12 mesi dell’anno, nel periodo di riferimento dall’1 aprile 2016 al 31 marzo 2017, le richieste pervenute al 113 sono state 68.929 e hanno determinato 8.866 interventi delle volanti. Rispetto al periodo precedente sono state oltre 20 mila in più le richieste al numero di emergenza.

Diminuiscono, invece, i reati. Nell’anno di riferimento sono stati denunciati 132 delitti in meno (-10%): “Diminuzione – ha spiegato il questore – in linea con il dato nazionale”. Si è passati da 1308 delitti a 1176. Fra i reati in flessione si segnalato:

Delitti Periodo dall’1 aprile 2016 al 31 marzo 2017 Differenza
Sono diminuiti Borseggi 26 -36%
Furti in appartamento 225 -11%
Furti di auto 131 -14%
Furti di cicli e motocicli 89 -7%
Truffe e frodi informatiche 168 -15%
Danneggiamenti mediante incendi 88 -9%
Estorsioni 18 -5%
Reati a sfondo sessuale 3 -40%
Tentati omicidi 3 -40%

Sono 846 le persone denunciate in stato di libertà, 92 quelle tratte in arresto in flagranza di reato e 212 tratte in arresto su disposizione dell’Autorità giudiziaria.

In tema di immigrazione si registra un aumento del 12% di stranieri regolari. “Da osservare – ha spiegato Signer – il carico burocratico che richiede il lavoro della polizia scientifica”. Soono infatti oltre 4.700 i fotosegnalamenti nei confronti di richiedenti protezione internazionale e permesso di soggiorno e per soggiorno irregolare. 4.524 i permessi di soggiorno rilasciati, 1.368 complessivamente quelli trattenuti nel Cie di Pian del Lago, 931 i rimpatriati, 817 quelli ospitati nel Cara e 2.010 in altre strutture. In tutta la provincia i cittadini stranieri regolari sono 6.170.

Traffico di droga

Aumentano i sequestri di stupefacenti. Il Questore ha definito “Importanti i valori rispetto all’anno precedente”. Si tratta di operazioni condotte dalla Squadra Mobile e dai Commissariati di P.S. Che hanno portato all’arresto di 99 persone e la denuncia in stato di libertà di 115, il sequestro di oltre 365 chilogrammi di sostanze stupefacenti di vario tipo e 7203 piante di marijuana coltivata in serre.

“Il giovane – ha detto il Questore – più che temere la sanzione è stimolato dall’esempio. Il pudore dei genitori a volte è eccessivo fino ad arrivare a giustificare”.

Questi i dati nello specifico:

Arresti e denunce per stupefacenti Periodo dall’1 aprile 2016 al 31 marzo 2017 Differenza
Persone tratte in arresto 99 +34%
Persone denunciate in stato di libertà 115 +2%
Sequestro di stupefacenti 

Valori espressi in chilogrammi

Periodo dall’1 aprile 2016 al 31 marzo 2017 Differenza
Eroina 0,00868 +74%
Cocaina 2,00296 +74%
Hashish 62,42452 +75%
Droghe sintetiche 0,00192 +100%
Marijuana 301,48449 +98%
Totale sequestri in chilogrammi 365,92257 +74%
Piante di Marijuana 7203 +100%

Lunedì si celebrerà anche il 70° anniversario dalla nascita della Polizia Stradale.

il dott. Arcidiacono nuovo dirigente della Stradale
il dott. Arcidiacono nuovo dirigente della Stradale
A commentare i dati dell’attività annuale il nuovo dirigente del compartimento, Marcello Arcidiacono che segnala: “Un miglioramento con le Campagne di informazione come Icaro, ma anche i controlli con servizi sul territorio e telelaser”. Aumentato il tasso di contravvenzioni con decurtazione di punti per i comportamenti più pericolosi, come mancato utilizzo del casco e delle cinture, sorpassi ed eccesso di velocità. Questo testimonia l’impegno della stradale anche in relazione alle campagne in ambito europeo sulla prevenzione”, ha spiegato. Queste in sintesi le attività:

Attività Polizia Stradale Periodo dall’1 aprile 2016 al 31 marzo 2017 Differenza
Rilevamento incidenti stradali con lesioni 36 -18%
Rilevamento incidenti stradali con danni a cose 44 -14%
Veicoli sequestrati 43 -53%
Patenti di guida ritirate 148 -30%
Servizi con autovelox tele laser 39 -47%
Totale punti patente decurtati 7298 +56%
Soccorsi prestati 176 -49%
Contravvenzioni al CdS rilevate 1170 +58%

L’attività di prevenzione è stata assicurata anche attraverso i provvedimenti affidati dall’ordinamento alla responsabilità del Questore. A consuntivo dell’attività svolta negli ultimi 12 mesi dalla Divisione Anticrimine, si rileva quanto segue:

Misure di prevenzione adottate Periodo dall’1 aprile 2016

al 31 marzo 2017

Differenza
Persone sottoposte a sorveglianza speciale di P.S. 429 =
Avvisi orali 22 +14%
DASPO 21 +86%
Fogli di via obbligatorio adottati 32 +38%
Ammonimento per atti persecutori (stalking) 11 -7%

Sempre sul versante della prevenzione è da evidenziare l’azione della Divisione Polizia amministrativa, sociale e per l’immigrazione che negli ultimi 12 mesi ha effettuato 158 controlli ad attività sottoposte ad autorizzazioni di polizia, eseguito il ritiro cautelare di 38 armi e l’inoltro alla Prefettura di 61 richieste di divieto di detenzione di armi e munizioni; di seguito l’attività dell’articolazione:

Tipologia di provvedimento Periodo dall’1 aprile 2016 al 31 marzo 2017 Differenza
Licenze di porto di fucile revocate 38 +45%
Provvedimenti di diniego porto di fucile 48 +19%
Provvedimento di respingimento rilascio porto di fucile 26 -13%
Contravvenzioni elevate 52 -17%
Sospensione temporanea di attività ex art.100 tulps 6 -25%
Ordine di cessazione di attività condotte in difetto di autorizzazione ex art.3 L.480/1993 5 -16%
Proposte avanzate per l’adozione di provvedimenti amministrativi 28 -12%
Passaporti rilasciati 2931 +4%

 

Nel corso dei servizi di controllo del territorio sono stati controllati 29857 soggetti e 14089 veicoli.

“E’ stata data massima attenzione alle situazioni di allarme registrate anche nei comuni della provincia, dove non è presente la Polizia di Stato, contribuendo al controllo del territorio nei comuni di Riesi, Mazzarino, Sommatino e San Cataldo con 884 servizi straordinari, effettuati grazie alle pattuglie di rinforzo inviate dal Dipartimento della P.S”.

Principali operazioni di polizia giudiziaria antimafia:

Gela e Niscemi: Operazione “Samarcanda” – 14 giugno 2016

Commissariati di Gela e Niscemi tratte in arresto 5 persone in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare per associazione finalizzata al traffico di stupefacenti.

Gela: Operazione “Falco” – 22 giugno 2016

Squadra Mobile e Commissariato di Gela tratte in arresto 10 persone in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare per associazione di tipo mafioso, estorsione e traffico di stupefacenti.

Gela: Operazione “Redivivi 2” – 5 ottobre 2016

Squadra Mobile e Commissariato di Gela tratte in arresto 2 persone in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare per tentata estorsione in concorso aggravata dal metodo mafioso.

Niscemi: Operazione “Guardian” – 7 dicembre 2016

Squadra Mobile e Commissariato di Niscemi tratte in arresto 7 persone in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare per associazione di tipo mafioso ed estorsione.

Commenta su Facebook