Festa della Polizia, il questore Signer traccia il bilancio: “Vicini alla gente, aumenta la sicurezza”

415

Aumenta il numero dei denunciati e la  costante azione repressiva del traffico, produzione e spaccio di sostanze stupefacenti. La polizia di Caltanissetta c’è. E lo dimostra l’ampia attività svolta per consentire la sicurezza dei cittadini. Il questore Giovanni Signer in vista del 166° anniversario della Fondazione della Polizia che sarà festeggiato domani al teatro Margherita (non più alla biblioteca Scarabelli) ha tracciato, insieme al capo di gabinetto Alessandro Milazzo, da poco promosso primo dirigente, e al sostituto commissario Salvatore Falzone, un bilancio dell’attività svolta negli ultimi 12 mesi. Particolare attenzione, ha sottolineato Signer, è stata prestata al quartiere Provvidenza e alla Saccara dove sono stati effetuati costanti e continui controlli volti a scoraggiare l’illegalità diffusa. “E’  vero che una singola operazione di polizia non potrà risolvere un problema sociale – ha detto il questore Signer – però andare abitazione per abitazione, vedere quante persone ci sono casa per casa, se pagano la corrente elettrica ritengo sia un segnale fortissimo di vicinanza. In questo contesto sono stati fatti moltissimi controlli finalizzati allo spaccio di stupefacenti. E grazie a questi controlli siamo andati sicuramente a disturbare gli spacciatori. Molti diranno che si fanno meno arresti ma secondo voi più importante arrestare uno spacciatore che dopo due giorni è fuori o rovinargli la piazza? Un altro risultato importante è stato raggiunto a Gela dove l’anno scorso avevamo registrato moltissime risse. Abbiamo contribuito, insieme all’Arma dei carabinieri, al presidio della Movida consentendo ai ragazzi di avere il loro momento di socialità in tutta tranquillità. Altri dati significativi: l’aumento dei denunciati del 25% e e la diminuzione dei Daspo. Anche se va segnalato che due Daspo pesanti, 5 anni l’uno, sono stati fatti a due dirigenti (del Gela Calcio n.d.r.). La Digos nell’ottica dell’antiterorrismo ha svolto controlli serrati nel centro storico anche se devo dire che non abbiamo rilevato situazioni particolari. Al Cara è stato individuato e rimpatriato il Somalo sospettato di gravi reati di pirateria, l’uomo infatti rientrava in quel gruppo che ha sequestrato una petroliera per 10 mesi. E’ sensibilmente diminuito il numero di stranieri che chiedono il permesso di soggiorno, e questo in ragione della chiusura delle frontiere da parte di Bulgaria, Ungheria, Croazia e Grecia. Per ciò che concerne lo stalking sono diminuite le richieste di ammonimento da 11 a 7. Un dato particolare è quello relativo ai cacciatori. Il numero di chi fa richiesta di porto d’armi per il fucile è diminuito da 287 dello scorso anno a 188, così come quello di chi fa il rinnovo, da 700 a 400. Dato positivo l’aumento dei passaporti del 15% e questo vuol dire che la gente viaggia molto. Un dato da attenzionare in provincia è il grandissimo numero di esercizi dove si effettuano giochi e scommesse, ben 371 attività. A queste si stanno aggiungendo delle sale scommesse prive di autorizzazioni del questore che proliferano forti del fatto che una normativa dell’Ue, in contrasto con quella nazionale, liberalizza questo tipo di attività. Cosa stiamo facendo per migliorare in generale le nostre attività? L’informatizzazione che consentirà di impiegare meno risorse negli uffici. Inoltre l’organico di qui a febbraio 2019 aumenterà di 18 unità. Le prime 3 saranno inviate a Niscemi dove stiamo avendo delle difficoltà”.

Ed ecco di seguito i dati forniti in conferenza stampa:

Negli ultimi 12 mesi – dall’1 aprile 2017 al 31 marzo 2018 – le richieste pervenute sul numero di emergenza 113 nel capoluogo sono state 40.299 e hanno determinato 2.839 interventi delle volanti. In ordine all’andamento degli eventi delittuosi, rispetto ai 12 mesi precedenti, si rileva che sono stati denunciati 75 delitti in più (+6%): passando da 1.176 a 1.251 delitti, ed in particolare, nel periodo 1 aprile 2017 – 31 marzo 2018, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente,sono diminuiti: tentati omicidi 2 (-33%), sequestri di persona 2 (-33%), rapine 20 (-34%), furti in appartamento 221 (-2%), danneggiamento 310 (-18%), estorsioni 12 (-33%); sono aumentati furti di auto 178 (+26%), danneggiamenti mediante incendi 116 (+24%), scippi 17 (+11%). Dal punto di vista del contrasto alla criminalità, l’attività di prevenzione e di repressione ha consentito di denunciare in stato di libertà 1.133 persone e di arrestarne 310, ed in particolare, nel periodo 1 aprile 2017 – 31 marzo 2018, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, sono state denunciate in stato di libertà 1133 persone (+25%), tratte in arresto in flagranza 90 (-2%) e tratte in arresto su ordine dell’A.G. 220 (+4%). Da evidenziare la costante azione repressiva del traffico, produzione e spaccio di sostanze stupefacenti che ha consentito a Squadra Mobile e Commissariati di P.S. di portare a termine diverse operazioni di polizia giudiziaria con l’arresto di 60 persone e ladenuncia in stato di libertà di 54, ma soprattutto che ha consentito il sequestro di oltre 336 chilogrammi di sostanze  stupefacenti di vario tipo (34 chilogrammi di hashish, 302 chilogrammi di marijuana e il resto di altro tipo di sostanze) e 10.000 piante di marijuana coltivata in serre. Infine 102 persone sono state segnalate all’autorità amministrativa, ex art.75 DPR 309/1990, per uso di sostanze stupefacenti. L’attività di prevenzione è stata assicurata attraverso i provvedimenti affidati dall’ordinamento alla responsabilità del Questore.A consuntivo dell’attività svolta negli ultimi 12 mesi dalla Divisione Polizia Anticrimine, nel periodo 1 aprile 2017 – 31 marzo 2018, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, si rilevano 452 persone sottoposte a sorveglianza speciale di P.S. (+5%), 25 proposte di sottoposizione inoltrate al Tribunale (+80%), 41 avvisi orali irrogati (+46%), 4 confische di beni mafiosi (+75%). Sempre sul versante della prevenzione è da evidenziare l’azione della Divisione Polizia Amministrativa, Sociale e per l’Immigrazione che negli ultimi 12 mesi ha effettuato 215 controlli ad attività sottoposte ad autorizzazioni di polizia: contravvenzioni elevate 24 (-40%), sospensione temporanea attività ex art.100 tulps 3 (-40%), ordine di cessazione attività sottoposte ex art.3 l.480/93 6 (+16%), proposte per adozione provvedimenti amministrativi 17 (-39%), passaporti rilasciati 3444 (+15%). Con l’intento di migliorare la sicurezza, e la sua percezione da parte dei cittadini, è stato rinnovato l’impulso all’attività operativa di prevenzione da parte delle pattuglie impiegate nel controllo del territorio. Nel corso dei servizi sono stati controllati 37.717 soggetti e 67.918 veicoli. L’attività dell’Ufficio Immigrazione, con la gestione amministrativa dei centri per stranieri irregolari di Pian del Lago, fa rilevare: 3798 permessi o carte di soggiorno rilasciate, 1514 stranieri trattenuti al CPR, 1334 irregolari rimpatriati, 120 stranieri dimessi con ordine del Questore, 63 espulsi dal Prefetto, 543 stranieri ospiti del CARA, 1041 trattenuti presso altre strutture. 6288 gli stranieri regolari in provincia e 1236 quelli di lungo periodo. L’attività del Gabinetto Provinciale della Polizia Scientifica ha consentito di fotosegnalare 1346 stranieri per richiesta di protezione internazionale, 665 per soggiorno irregolare, 951 per permesso di soggiorno elettronico e 191 per identificazione. Le principali operazioni di polizia giudiziaria svolte nel periodo:

Mazzarino: operazione antidroga – 13 maggio 2017

Squadra Mobile tratte in arresto 5 persone in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare per concorso in detenzione e produzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e furto, sequestrate 10.00o piante di marijuana presso una serra.

Gela: operazione “Praesidium” – 25 maggio 2017

Commissariato di Gela tratte in arresto 12 persone, tra cui 4 minorenni, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare per concorso in furto aggravato, danneggiamenti seguiti da incendi, ricettazione e spaccio di stupefacenti.

Niscemi: operazione “Polis” – 23 giugno 2017

Squadra Mobile e Commissariato di Niscemi tratte in arresto 9 persone in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare per associazione di tipo mafioso e scambio di voti.

Gela e vari comuni d’Italia: operazione “Druso / Extra Fines” – 4 ottobre 2017

Squadra Mobile, G.I.C.O. Guardia di Finanza e Commissariato di Gela tratte in arresto 37 persone in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare per associazione di tipo mafioso, estorsioni, traffico di droga, riciclaggio e ricettazione.

Gela: operazione “Sant’Ippolito” – 8 ottobre 2017

Commissariato di Gela tratte in arresto 7 persone in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare per concorso in furto aggravato e spaccio di stupefacenti.

Gela: operazione “Ladri di biciclette” – 10 novembre 2017

Commissariato di Gela tratte in arresto 6 persone in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare per concorso in furti e rapine, traffico e spaccio di stupefacenti.

Gela: operazione “Far West” – 14 novembre 2017

Commissariato di Gela tratte in arresto 2 persone in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare per concorso in ricettazione, esplosione di colpi d’arma da fuoco in luogo pubblico e porto abusivo di arma clandestina.

Caltanissetta: operazione anticrimine – 12 dicembre 2017

Squadra Mobile tratte in arresto 3 persone in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare per concorso in intestazione fittizia di beni.

Caltanissetta: operazione anticrimine – 13 dicembre 2017

Squadra Mobile tratte in arresto 4 persone in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare per concorso in rapina aggravata e detenzione di armi e munizionamento.

Caltanissetta: operazione anticrimine – 14 dicembre 2017

Squadra Mobile tratte in arresto 5 stranieri trattenuti al CIE in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare per concorso in devastazione aggravata.

Attività delle specialità della Polizia di Stato in provincia

Polizia Stradale: Sempre elevato il contributo della Polizia Stradale, che svolge un importantissimo compito di vigilanza lungo le arterie stradali. Nel periodo 1 aprile 2017 – 31 marzo 2018, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, si rilevano: 37 rilevamenti di incidenti stradali (=), 30 rilevamenti di incidenti con danni su cose (-31%), 182 patenti ritirate (+17%), 57 servizi svolti con autovelox e tele laser (31%), 6961 punti patente decurtati (-4%), 256 soccorsi stradali prestati (+31%), 1181 contravvenzioni al CdS rilevate (+1%), 3 persone arrestate (=) e 37 persone denuciate (-30%).

Polizia Postale. La Polizia Postale e delle Comunicazioni, garante della segretezza e della corrispondenza, nel periodo 1 aprile 2017 – 31 marzo 2018, ha svolto la seguente attività: 26 persone denunciate per truffa a mezzo internet (+61%), 8 per molestia o disturbo telefonico e minacce (+37%), 19 per diffamazione e minacce online (+95%), 3 per frode informatica (=), 9 per furto di identità (+67%).

Polizia Ferroviaria. La Polizia Ferroviaria, che svolge un’importante compito di prevenzione e vigilanza in ambito ferroviario, nel periodo 1 aprile 2017 – 31 marzo 2018, ha svolto la seguente attività: 4 contravvenzioni al regolamento di polizia ferroviaria, 911 persone identificate (in stazione o in treno), 866 treni controllati, 695 bagagli controllati, 306 pattuglie svolte in ambito ferroviario.

Commenta su Facebook