Festa della Polizia. Il 162° anniversario celebrato nel cortile della Questura.

3516

La stele ai poliziotti cadutiMoltissime le autorità presenti sabato 10 maggio alla festa per il 162° anniversario della fondazione del  Corpo della Polizia di Stato, nel corso della quale sono stati conferiti encomi a numerosi appartenenti al prestigioso corpo. Molti i parenti ed amici dei premiati che, nonostante la scorza di “uomini duri” hanno lasciato trasparire un pizzico di emozione ma anche la soddisfazione. In una Società dove tutto sembra essersi appiattito, è stato, dunque, premiato il merito, il coraggio e, in qualche caso, anche lo sprezzo del pericolo. “Il merito,  per un corpo di Polizia, è tutto – dice ai nostri microfoni il Prefetto dr Carmine Valente – perché la Polizia di Stato da 162 anni difende i valori democratici di questa Repubblica. Se noi riconosciamo il merito – continua il dr Valente – automaticamente gli altri sono spinti a fare bene e quindi il merito va riconosciuto e va celebrato”.

Intervista a S.E. Carmine Valente, Prefetto di Caltanissetta.

“Ringrazio tutti gli appartenenti alla Polizia di Stato – dice il Questore dr Filippo Nicastro nel suo discorso – per il lavoro quotidiano e per l’impegno che profondono nell’operare con dedizione, passione, abnegazione e spirito di Servizio”.

Intervista al Questore di Caltanissetta dr Filippo Nicastro.

Dopo la rituale lettura del messaggio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, del Ministro dell’Interno Angelino Alfano e del Capo della Polizia, da parte dell’Ispettore Nadia Lumia, si è proceduto alla consegna delle onorificenze tra gli innumerevoli scatti dei fotografi presenti e nel compiacimento generale delle autorità e del pubblico presente.

A consegnare gli encomi, S.E. il Prefetto  dr Carmine Valente, S.E. il Procuratore Generale presso la Corte d’Appello dr Santi Consolo, il Presidente della Corte d’Appello dr. Salvatore Cardinale, il Presidente del Tribunale dr Claudio Dall’Acqua, il sindaco di Caltanissetta dr Michele Campisi, il Procuratore della Repubblica dr Sergio Lari, il Presidente del Tribunale di sorveglianza dr Roberto Verrando, il Presidente del Tribunale per i minorenni d.ssa Gabriella Tomai ed  il Presidente dell’ associazione antiracket di Gela Renzo Caponetti.

Tra i tanti encomi dei quali, in altro servizio, pubblichiamo l’elenco, sono stati concessi:

Il vice Questore e Capo di Gabinetto dr Alessandro MilazzoDIGOS –  Encomio solenne al vice Questore aggiunto e Capo di Gabinetto del Questore aggiunto dr Alessandro Milazzo con la seguente motivazione: “evidenziando elevate capacità professionali, acume investigativo e non comune determinazione operativa espletavano una complessa operazione di polizia giudiziaria che consentiva di smantellare un’associazione a delinquere dedita alle truffe”.

POLIZIA STRADALE –  Encomio solenne al vice Questore aggiunto e Comandante della Polizia Stradale Il vice Questore e Comandante della Polizia Stradale d.ssa Maria Grazia Millid.ssa Maria Grazia Milli, con la seguente motivazione:” evidenziando capacità professionali ed acume investigativo espletavano un’operazione di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di due individui  ed il deferimento all’Autorità Giudiziaria  di altri 7 ritenuti responsabili di riciclaggio, ricettazione di veicoli industriali e frode informatica e con il sequestro di beni del valore di oltre 10 mln di euro.

Un rinfresco svoltosi in un’atmosfera di festa ha concluso la sentita manifestazione.

Commenta su Facebook