Ferrovie da terzo mondo nel Vallone. Mancuso (FI): “abbonamenti pagati ma i treni non si fermano”

689

“Treni da terzo mondo”, ennesimo appello del vicecoordinatore regionale di Forza Italia Michele Mancuso: “Vogliamo la verità sui collegamenti ferroviari in provincia di Caltanissetta. Le stazioni di Villalba, Vallelunga Pratameno, Marianopoli vedono passare i treni da Catania senza mai fermarsi. L’unico collegamento per Palermo era il treno della mattina da Vallelunga che Mancuso Michelegarantiva il raggiungimento del posto di lavoro o di studio a tantissime persone, e che ad oggi è annullato senza giusto motivo anche se gli abbonamenti sono pagati e rilasciati da Trenitalia”.

“È una vergogna!” dice Mancuso.

“Ci auguriamo che a cominciare dai sindaci e dalle autorità sul territorio si prenda una posizione forte a difesa dei lavoratori pendolari e di tutti i viaggiatori dei paesini nisseni. La stessa cosa tra poco sembra debba avvenire per Campofranco ed Acquaviva. Il disaggio ormai è esagerato. Tra ritardi e stazioni abbandonate i nostri concittadini vengono trattati come bestie. Naturalmente in tutto questo la regione siciliana è come sempre assente ed incapace di intervenire. Ancora una volta non risultano all’appello né il governatore né uomini e partiti che assieme a lui contribuiscono ad impoverire sempre più questa terra”.

Commenta su Facebook