Fase 2, nuova ordinanza del sindaco di Delia. Obbligo di mascherine all’aperto, non per l’attività motoria

109

Dopo la riapertura del cimitero comunale con accesso contingentato, il sindaco di Delia Gianfilippo Bancheri ha emesso una nuova ordinanza che prevede ulteriori disposizioni a tutela della salute pubblica, valida per tutto il periodo di emergenza sanitaria derivante dall’epidemia, salvo modifiche o revoca.

Il provvedimento sindacale obbliga tutti i cittadini che circolano nel territorio comunale o all’interno di qualsiasi luogo pubblico (pubblici esercizi, esercizi commerciali, uffici pubblici, ecc) di indossare la mascherina respiratoria e di mantenere la distanza di sicurezza prevista dalle vigenti disposizioni in materia.

Chi svolge attività motorie, quali camminate veloci, corsa e attività sportive in genere non è obbligato ad indossare la mascherina. Ai trasgressori saranno applicate le sanzioni previste dall’art.4, comma 1 del decreto Legge 25 marzo 2020, n. 19.

“E’ una fase propedeutica alla ripartenza da affrontare con prudenza – ha detto Gianfilippo Bancheri -. E’ prevista una maggiore apertura e quindi sono necessari comportamenti improntati alla massima cautela e responsabilità. In questo momento è richiesta ai cittadini una maggiore consapevolezza. L’ordinanza che ho firmato richiama quella del Presidente della Regione Sicilia e consente maggiori spostamenti nell’ambito del territorio comunale rispetto alla precedente fase. L’obiettivo è di ripartire garantendo la salute pubblica con il rispetto delle condizioni di sicurezza evitando comportamenti di massa rischiosi e non appropriati. Le forze dell’ordine e la polizia municipale controlleranno il territorio. Nei prossimi giorni vedremo quale sarà la risposta alle nuove disposizioni. Da parte mia sono ottimista, Delia, fino ad oggi, ha sempre dato un buon esempio”.

Commenta su Facebook