Fase 2 a Delia. Varate misure per sostenere le imprese e promuovere il turismo

480

Il piano in tre punti prevede l’esonero del pagamento della tassa per l’occupazione di spazi e aree pubbliche (TOSAP), agevolazioni per le nuove occupazioni e infine agevolazioni per il posizionamento di dehors e altri elementi di arredo urbano. Le agevolazioni previste avranno valore fino al 31 ottobre 2020.

<<Per quanto riguarda il primo punto – ha detto il sindaco Gianfilippo Bancheri – non si tratta di posticipare i tempi di pagamento dell’occupazione di spazi e aree pubbliche da parte delle imprese di pubblico esercizio o dei titolari di concessioni e autorizzazioni, ma di un vero e proprio taglio della tassa per compensare i danni economici subiti. La seconda misura adottata agisce sia semplificando la procedura burocratica di presentazione della domanda che verrà fatta solo online, presentando solo la planimetria e quindi in deroga alle precedenti disposizioni di legge, sia anche con l’abbatimento totale dell’imposta di bollo che non verrà applicata. Infine la posa in opera di dehors e di altri arredi urbani sul suolo, vie e spazi pubblici, non sarà subordinata alle autorizzazioni previste dalla normativa in vigore e ciò per consentire l’applicazione delle normativa sul distanziamento>>.

Per Bancheri si tratta di <<soluzioni concrete e complementari a quelle adottate dal governo, per facilitare e sostenere la ripartenza economica estiva nel territorio, in una fase difficile e delicata, e per tutelare la salute pubblica. Come Comune facciamo tutto il possibile per sostenere i nostri imprenditori, mettendoci il massimo impegno e tutta la nostra solidarietà morale e di amministratori>>.

Commenta su Facebook