Facile vittoria per la Nissa Rugby. Partita senza storia a Bari

884

Facile vittoria della Nissa Rugby asd contro il Tigri di Bari. Senza storia la partita che ha visto i nisseni vittoriosi per 97 a 0 con ben 15 mete realizzate. Sin dal primo minuto si è vista in campo una sola squadra, la Nissa, che sia dal piano fisico che da quello tecnico ha subito domati il Tigri di Bari, mettendo un altro mattone sulla corsa promozione in serie B. Già al 2’ minuto va in meta Catania, trasforma Gorgone, al 7’ altra meta per Catania con trasformazione per Gorgone, al 19’ meta per Emma, al 23’ meta per Cinà, al 25’ meta per Tarantino trasforma Cozzo, al 32’ meta per Nicolosi trasforma Cozzo, al 37’ meta per Viscuso trasforma Cozzo che chiude la prima parte di gara sul 45 a 0. Secondo tempo dello stesso tenore del primo, con la Nissa mai sazia e un povero Bari che niente può, e dopo neanche due minuti di gioco Gorgone va in meta con trasformazione di Cozzo, al 54’ meta per Caratozzolo trasforma Cozzo, al 56’ meta per Salvo trasforma Cozzo, al 60’ meta per Aimi, al 65’ meta per De Fazio, al 67’ meta per Caratozzolo trasforma Aimi, al 75’ meta per Bonnici trasforma Aimi, chiude l’incontro la meta al 78’ di Di Trapani trasformata da Aimi. Nulla hanno potuto gli uomini del Tirgri di Bari contro una Nissa spietata che quasi per ogni azione realizzava una meta, e che oramai è ancora più fiduciosa sul traguardo che può raggiungere, quello della promozione in serie B. Presente all’incontro l’assessore allo sport Marina Catiglione, che si è congratulata con la società per gli obbiettivi già raggiunti, ancora inspiegabilmente assente il sindaco Ruvolo, che ad inizio mandato aveva assicurato alla squadra del presidente Lo Celso il supporto del comune, ma che ancora oggi nulla ha fatto per la società che più di tutte sta portando il nome di Caltanissetta in alto. Prossimo incontro il 29 marzo contro l’Amatori Napoli chiuderà il girone d’andata.
Bella partita, dichiara il rientrante Salvo Carbone, ottimo risultato, altro obiettivo raggiunto. Sono contento di essere ritornato a far parte del gruppo. Adesso si guarda avanti, insieme per il prossimo appuntamento a Napoli. In corsa verso il nostro obiettivo stagionale, la promozione in serie B.
image1 (9)Dopo il consueto terzo tempo, dove giocatori e tifosi si sono ritrovati per festeggiare, una delegazione della società nissena, sempre molto attiva in ambito sociale, ha partecipato ad un iniziativa contro la violenza sulla donne essendo domenica 8 marzo la festa della donna. Felice della presenza il vice presidente associazione Irene Alleruzzo, che ricorda che  è il settimo anno consecutivo che l’associazione Donne in Azione organizza la fiaccolata contro la violenza sulle donne. E’ importante ricordare le vittime di femminicidio, è importante che i loro nomi rimangano impressi nella memoria comune, ma ancora più importante è denunciare. La maggior parte dei casi di femminicidio avviene tra le mura domestiche, continua la vice presidente,  spesso i carnefici sono mariti, fidanzati, compagni o padri. Per questo molte donne non denunciano, per paura di ritornare a casa, dato che il governo legifera ma non mette in atto le leggi contro la violenza di genere. E’ stata una presenza essenziale quella dei ragazzi della Combat Team, che hanno dato dimostrazione di tecniche di autodifesa mediante il metodo Krav Maga, ma ancora più importante è stata per noi la presenza della Nissa Rugby, che si è mostrata solidale al tema dell’evento e ha gridato il suo “NO” alla violenza di genere con la presenza dei suoi atleti alla manifestazione. In qualità di vice-presidente ringrazio tutta la società sportiva a nome di tutte le Donne in Azione.
 
 
Il dirigente addetto stampa
Roberto Lachina

Commenta su Facebook