Fabio Strinati, poeta e compositore. Marchigiano per nascita, Nisseno per simpatia

347

Vive a Esanatoglia, un piccolo comune di circa duemila abitanti in provincia di Macerata, e alle cose belle è da sempre abituato anche perché il paesino in cui vive fa parte del circuito dei borghi più belli d’Italia.

Il poeta compositore Fabio Strinati

Tuttavia, di passaggio a Caltanissetta, come dire, ecco il colpo di fulmine. Ma ci si può innamorare di una città, forse più di qualche nisseno, solo per averla vista? Tanto da sentire il desiderio di dedicarle una poesia?

Evidentemente sì. È quello che ha fatto il poeta Marchigiano Fabio Strinati al quale la nostra città deve dei ringraziamenti non formali ma sinceri e sentiti.

Mentre  è comprensibile che un nisseno, nato e cresciuto a Caltanissetta, sia legato alla propria terra della quale è disposto a perdonare i difetti, come fanno gli abitanti di tutte le città del mondo, un po’ meno comprensibile è che questo atteggiamento venga assunto da un forestiero.

Più che volentieri, dunque, pubblichiamo, di seguito, la sua poesia dedicata a Caltanissetta.

Desideriamo concludere queste brevi note con una riflessione: nelle varie interviste rilasciate, compresa quella rilasciata alla nostra Anita Donisi ai microfoni di Radio CL1, Fabio Strinati ha sempre mostrato di essere una persona modesta che rifiuta l’etichetta di poeta di rango – la qual cosa significa che lo è – in quanto, come sostiene, le sue poesie lasciano trapelare soltanto le emozioni, quindi le verità che albergano nel suo animo.

È, questa, la schiettezza e la sincerità di un uomo che, non vuole indossare maschere di circostanza ma essere sé stesso. Grazie Fabio Strinati e a presto.

Cliccare sulla miniatura per scaricare l’immagine

Commenta su Facebook