Ex Rmi. L'on. Arancio incontra i lavoratori. "Nessuna riduzione indennità, pronto assestamento".

836

lavoratori ex RMIPresso la sede dell’Unione Comunale del PD di Caltanissetta si è tenuto Venerdì pomeriggio u.s. un incontro con i lavoratori del Reddito Minimo di Inserimento, alla presenza dell’on. Arancio e dell’On. Lomaglio, del Presidente del Consiglio Comunale Zummo, del consigliere comunale Margherita, e del responsabile organizzativo dell’Unione Com.le del Partito, Salvatore Porsio.

Il rappresentante del Coordinamento degli RMI, Carmelo Oliveri, ha evidenziato l’allarme e la preoccupazione diffusasi tra gli operatori per la notizia che, in seguito alla riduzione nel Bilancio della Regione del finanziamento per i Cantieri di Servizio, passato dai 10 milioni del 2012 agli otto milioni attuali, si possa produrre una riduzione del 20% delle indennità percepite, con gravi ripercussioni sulla vita di tante famiglie che già vivono in condizione di grave disagio economico e sociale.

L’On. Giuseppe Arancio, nel condividere la preoccupazione dei lavoratori, ha però sottolineato che già negli anni scorsi era stato necessario ricorrere all’assestamento di Bilancio per realizzare la totale copertura del Giuseppe Arancio, Angelo Lomagliofabbisogno finanziario necessario all’attività dei Cantieri di Servizio del RMI in molti Comuni delle Provincie di Caltanissetta ed Enna e nel Quartiere di Librino a Catania. Con l’obiettivo di assicurare la completa copertura finanziaria dei Progetti RMI (soltanto nella Provincia di Caltanissetta coinvolgono quasi 500 famiglie), l’On. Arancio ha reso noto di aver già attivato le procedure necessarie per garantire le risorse necessarie in sede di assestamento di Bilancio, in raccordo con la Presidenza della Regione e gli Assessori al Lavoro ed al Bilancio.

Anche per queste ragioni l’On. Lomaglio ha censurato le dichiarazioni allarmistiche del Sindaco Campisi e dell’Assessore Firrone, che sembrano indirizzate non alla risoluzione dei problemi ma rivolte, al contrario, alla loro accentuazione. E’ pretestuoso creare inutili contrapposizioni con il Presidente Crocetta, che ha ribadito il suo impegno affinché l’esperienza del Reddito minimo continui, ed è irresponsabile,oltre che non necessario, affermare come fa il Sindaco che occorra obbligatoriamente ridurre le indennità degli operatori. Il Partito Democratico intende operare affinché sia data certezza alle amministrazioni sulla copertura finanziaria dei progetti da parte del Governo Regionale. Allo stesso modo, accanto ai lavoratori, si opporrà ad ogni eventuale forzatura o penalizzazione illegittima posta in essere dal Sindaco Campisi a loro danno.

Commenta su Facebook