Ex Provincia, undici le candidature dei sindaci ammesse

638

Sono in tutto undici i sindaci del Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta di cui è stata ammessa la candidatura alla presidenza dello stesso, in ossequio all’iter che aveva fissato per il prossimo 29 novembre la relativa tornata elettorale, pur se è stato nel frattempo previsto un differimento di tale adempimento.

Per la presentazione delle candidature, ricordiamo, è stato operativo presso la sede della ex Provincia Regionale l’Ufficio elettorale istituito secondo il disposto della legge 15/2015, che ha operato per l’intera giornata di domenica e nella mattinata di lunedì. L’Ufficio era composto dalla dott.ssa Rita Antonella Lanzalaco segretario comunale di Caltanissetta (presidente), dott. Pietro Amorosia segretario comunale di Gela e dott. Calogero Fiorello segretario comunale di Marianopoli (componenti), dott.ssa Angela Maria Polizzi dirigente del Comune di Caltanissetta (segretaria). L’Ufficio era assistito e supportato dalla Segreteria generale dell’ex Provincia Regionale.

Gli undici sindaci di cui è stata ammessa la candidatura sono Giuseppe Vitellaro (Milena), Federico Messana (Montedoro), Salvatore Gioacchino Losardo (Bompensiere), Giovanni Ruvolo (Caltanissetta), Alessandro Plumeri (Villalba), Giuseppe Grizzanti (Sutera), Salvatore Chiantia (Riesi), Vincenzo Marino (Mazzarino), Gianfilippo Maria Bancheri (Delia), Giampiero Modaffari (San Cataldo) e Leonardo Burgio (Serradifalco).

Non sono state ammesse, invece, le candidature di Salvatore Caruso (Acquaviva Platani), Luigi Casisi (Butera), Salvatore Maria D’Anna (Campofranco), Francesco La Rosa (Niscemi) e Michele Saporito (Santa Caterina Villarmosa) in quanto in contrasto col disposto dell’art. 6 della predetta legge 15/2015 che ammette i sindaci con scadenza mandato non prima di diciotto mesi dalla data di svolgimento delle elezioni.

E’ stata ritenuta inammissibile anche la candidatura del sindaco di Mussomeli Giuseppe Sebastiano Catania, in quanto fatta pervenire via pec, il che non era consentito.

I rimanenti cinque sindaci (Rosario Carapezza di Resuttano, Domenico Messinese di Gela, Carmelo Montagna di Marianopoli, Crispino Sanfilippo di Sommatino e Giuseppe Montesano di Vallelunga Pratameno) non hanno presentato alcuna candidatura.

Se si dovesse seguire l’iter finora previsto, il prossimo adempimento sarebbe quello di predisporre le schede elettorali per la votazione cui, ricordiamo, oltre ai sindaci sono chiamati alle urne anche i consiglieri dei Comuni del Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta, per un totale di

369 aventi diritto al voto. Ma tutto si fermerà se l’Ars voterà nel frattempo il rinvio delle elezioni.

Commenta su Facebook