Ex centrocampista della Nissa arrestato nel blitz antidroga. Coinvolto nel traffico con l’Argentina

1540

E’ stato centrocampista della Nissa e poi allenatore in seconda (per un brevissimo periodo) della stessa squadra biancoscudata. Mister Calogero Rio è uno dei destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare che ha portato in carcere 12 persone per traffico internazionale di stupefacenti tra l’Argentina e la provincia di Palermo. Secondo l’accusa avrebbe partecipato all’importazione di 4 chili e 700 grammi di cocaina dall’Argentina alla Sicilia, trasportando 28 mila euro necessari all’acquisto. Un affare saltato per l’arresto nel 2015 a Buenos Aires di Francesco Garifo.

Rio è un personaggio molto conosciuto negli ambienti del calcio dilettantistico. Nato a Termini Imerese, 55 anni, ha militato in tante squadre di Promozione, Eccellenza e Serie D, tra cui Termitana, Nissa e Casertana. Dal calcio giocato era poi passato al ruolo di allenatore. Termitana, Cephaledium, Grotte e Atletico Caltavuturo sono solo alcune delle panchine su cui si è seduto.

Secondo i pm di Termini Imerese, Rio sarebbe stato incaricato di trasportare denaro in Argentina. Il 22 settembre 2015 Andrea Militello, pure lui arrestato nel blitz, accompagnava Rio all’aeroporto Falcone Borsellino. Intercettando i successivi sms i carabinieri avrebbero ricostruito l’arrivo di Rio e la consegna del denaro. Sarebbero stati i soldi per comprare i 4 chili e 700 grammi di cocaina scoperti nella valigia di Garifo.

Commenta su Facebook