Estorsione ad un pensionato. Tre arresti a Sommatino. C'è anche un minore. Le intercettazioni.

2340

Arrestati  dialogoI Carabinieri della compagnia di Caltanissetta questa notte hanno eseguito un provvedimento restrittivo nei confronti di tre persone di Sommatino, ritenute responsabili di estorsione in pregiudizio di un anziano del luogo.

In particolare, nel mese di febbraio scorso i Carabinieri della stazione di Sommatino acquisivano notizia della ricezione di minacce alla incolumità fisica di un sommatinese, che solo a mezzo di consegna di danaro si sarebbero potute far cessare.

I Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia nissena, in sinergia con i militari della stazione di Sommatino, inoltravano una dettagliata informativa alla procura della repubblica nissena, dando rapidamente inizio ad accurate investigazioni per l’individuazione degli estorsori.

Le investigazioni tecniche e di tipo “tradizionale”, ostacolate dal contesto omertoso, hanno comunque consentito di individuare e identificare i responsabili.

E’ stato possibile filmare in piu’ occasioni l’autore delle telefonate, poi identificato nel minorenne oggi arrestato, che veniva accompagnato con un’autovettura condotta dal complice, Salvatore Chiarelli, presso varie cabine telefoniche del centro abitato di Sommatino da dove effettuava le telefonate a casa della vittima, ritenendo erroneamente di non poter essere individuato.

Il terzo individuo, Vella Salvatore, e’ stato appurato, ha invece svolto una sorta di ruolo di “mediatore” tra i due complici e la vittima, occupandosi delle modalita’ di consegna del denaro.

Telefonata intercettata 2Le richieste di denaro sono state di volta in volta formulate con toni sempre piu’ minacciosi e con precisi riferimenti ad azioni di violenza che la vittima avrebbe potuto subire nel caso non avesse ottemperato.

A questo punto un’ulteriore quanto urgente informativa, questa volta inoltrata oltre che alla Procura ordinaria anche alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Caltanissetta, ha determinato l’emissione dei provvedimenti restrittivi nei confronti degli indagati.

Questa notte quindi, i Carabinieri della compagnia di Caltanissetta hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.i.p. Presso il Tribunale per i minorenni di Caltanissetta, dott. Francesco Pallini, su richiesta della locale Procura per i minorenni, nei confronti di C.S., che proprio in questi giorni ha compiuto la maggiore eta’. Il provvedimento di fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica nei confronti dei due maggiorenni, Salvatore Chiarelli cl. 1967 e Salvatore Vella cl. 1964, prelevati dalle rispettive abitazioni e condotti presso la caserma di viale Regina Margherita da dove sono stati tradotti presso la casa circondariale di Caltanissetta. Quest’ultimo provvedimento necessita della convalida dell’ufficio del Gup di Caltanissetta.

Commenta su Facebook