Espulsione Bellavia, NCD replica al consigliere: “gli auguriamo di ritrovare serenità nell’azione politica”

752

“Apprendiamo che a distanza di tre mesi il consigliere Bellavia ha preso cognizione del fatto che il partito non lo considera più parte della propria compagine ed abbia finalmente realizzato di poter approdare ad altro gruppo politico”. Questa la replica piccata del Nuovo centro destra a firma del coordinatore cittadino Giuseppe Rap.

“Ciò – prosegue – auspicabilmente gli consentirà una prosecuzione della ormai matura carriera politica, in maniera, speriamo, più consona alle proprie attitudini ed aspettative”.

“Per questo gli facciamo i migliori e più sinceri auguri,  consapevoli che corona un desiderio che coltiva da tempo e che il partito non ha mai inteso ostacolare, benché, come il consigliere Bellavia ben ricorda, è stato eletto nella lista dell’NCD con il concorso del lavoro di quanti si sono spesi con gratuito spirito di servizio ed, a differenza dello Stesso, non siedono in Consiglio Comunale, ne sono titolari di incarichi retribuiti di alcun genere”.

“Ci spiace – prosegue la nota – dover leggere nei risentiti e a tratti incomprensibili interventi del Consigliere Bellavia, di presunte teorie  complottistiche a suo danno che ne avrebbero ostacolato l’elezione quando i fatti dimostrano l’esatto contrario”.

“L’unico ipotetico danneggiato, in questo caso, è il partito, che ha assistito all’assolutamente inopportuno allontanamento dall’aula da parte del consigliere Bellavia durante la votazione dell’aumento della tassa sui rifiuti mutuando di fatto l’azione dell’amministrazione nel vessare i cittadini e andando, inoltre, in assoluto contrasto alle decisioni precedentemente prese”.

“Per tali ragioni e non senza ponderazione e rammarico, questo coordinamento cittadino ha assunto la ben nota determinazione dell’allontanamento del consigliere Bellavia”.

“L’evidente scorrettezza nei confronti della cittadinanza e del partito – prosegue la nota di NCD – si è palesata nei giorni successivi, quando, prima di prendere decisioni definitive, sono state chieste al consigliere Bellavia le dovute spiegazione ricevendo solo latitanza”.

E ancora: “ci dispiace in ultimo constatare, nonostante la maturità politica del Consigliere Bellavia, registrare toni inadeguati anche nei confronti del capo gruppo Angelo Failla che si è limitato, come sempre fa, a portare avanti le decisioni assunte collegialmente da questo coordinamento cittadino”.

“Nel ribadire al consigliere Bellavia gli auguri di ogni successo per la prossima adesione al gruppo consiliare di Sua scelta, aggiungiamo quelli di ritrovare la propria serenità nell’azione politica”, conclude la nota.

Commenta su Facebook