"Era Caltanissetta". Guarda le foto di com'era. Mostre, teatro e cultura con la "Prima Quinta"

1509

Inaugurata al Museo Tripisciano di Palazzo Moncada la mostra “Era Caltanissetta” di Luigi Leonardi con scenografia di Aldo Rapè, della compagnia “Prima Quinta” e organizzazione di Salvatore Saporito. “Era Caltanissetta” è una mostra di fotografie scattate dal fotografo nisseno Leonardi, durante i suoi anni di collaborazione giornalistica con “La Sicilia” di Catania, lavoro svolto per quasi trent’anni in cui ha documentato fatti di cronaca, politica, costume e società.

La mostra è una selezione delle istantanee più significative contenute nell’omonimo libro “Era Caltanissetta”, presentato ieri sera in conferenza stampa dallo stesso Leonardi con il regista e attore, Aldo Rapè e Salvatore Saporito, organizzatore dell’ evento, davanti a circa un centinaio di persone.

“ERA Caltanissetta”,  è quindi un evento lungo un anno, che si snoda con diverse iniziative e attività culturali, teatrali, con il filo conduttore delle miniere a Caltanissetta e della società nissena in circa mezzo secolo di vita. Dal 19 novembre, in tal senso, è partito il laboratorio teatrale “Pane e Zolfo”, con giovani e giovanissimi attori nisseni che culminerà con una rappresentazione. E sempre a cura di Aldo Rapè, questa volta in qualità di regista e attore, la prima nazionale di “Pinuccio”, il nuovo spettacolo teatrale della compagnia “Prima Quinta”.

La serata di sabato, al Palazzo Moncada, sede del museo Tripisciano, è iniziata con la conferenza stampa di presentazione del percorso di iniziative ideato nell’arco di un anno, della mostra e del libro di Luigi Leonardi.

I volti e i luoghi della Caltanissetta di 30 e 40 anni fa, alcuni fatti di cronaca. Il modo di vivere spartano di allora, a cui erano destinati la maggior parte dei nisseni, mentre altri si potevano permettere qualche svago e  andare al teatro Margherita. Il tutto condito da un allestimento artistico volutamente “povero”, per dare risalto alle fotografie. L’aspetto storico del libro, è stato curato dalla storica nissena, Rosanna Zaffuto Rovello, mentre la parte testuale è tradotta in inglese e francese.

intervista al fotografo Luigi Leonardi  –  Intervista al regista Aldo Rapè

La mostra è visitabile al primo piano di Palazzo Moncada, ingresso da Largo Barile.

Commenta su Facebook