Enna. Investimenti solo sulla carta per ottenere fondi agricoli. Scatta sequestro per imprenditore

357

Beni per 535mila euro sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza del comando provinciale di Enna a un imprenditore agricolo del Catanese, operante a Valguarnera Caropepe, per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e falso nell’ambito dell’operazione ‘Terre di Nessuno’ contro frodi negli aiuti all’agricoltura.

Secondo l’inchiesta, coordinata dal procuratore Massimo Palmeri, il sistema fraudolento è basato sulla falsa attestazione di un titolo di conduzione di terreni accompagnato dai cosiddetti “titoli di aiuto”, spesso di provenienza delittuosa, che permettono l’accesso a finanziamenti diretti al sostegno e lo sviluppo dell’agricoltura nel territorio in totale assenza di qualsivoglia forma di investimento nelle aree agricole interessate. Nello stesso settore indagini del nucleo di Polizia economico-finanziaria di Enna negli ultimi 12 mesi hanno fatto emettere sequestri 3.297.000 euro circa. Le operazioni di servizio in rassegna hanno avuto la propria genesi nella provincia di Enna e si sono articolate nei territori dei Nebrodi, interessando le provincie di Messina, Palermo e Catania.

(ANSA).

Commenta su Facebook