Emergenza Ucraina, gli uffici della Uil al servizio dei profughi. Supporto per il servizio sanitario e permesso di soggiorno

La Uil provinciale di Caltanissetta mette i propri uffici al servizio dell’utenza per chiarimenti, supporto, orientamento e informazioni relative al permesso di soggiorno per motivi umanitari e altre indicazioni utili di prima necessità ai profughi ucraini in fuga dalla guerra che raggiungono il territorio nisseno. L’iniziativa è stata avviata a livello regionale e subito recepita dagli uffici del sindacato di via Napoleone Colajanni.

Alla luce dell’emergenza Ucraina la sede Uil Caltanissetta diventa così sede di supporto. “I nostri uffici – spiega la responsabile Ital-Uil Katya Maniglia – mettono a disposizione un vademecum in quattro lingue redatto dal Viminale sulle prime misure da adottare per la regolarizzazione della presenza dei profughi. Forniamo così chiarimenti sulle misure sanitarie e non, a cui i profughi dovranno attenersi in attesa della loro stabilizzazione sul territorio italiano”. L’invito è quello di accedere il prima possibile per poter fruire del servizio sanitario ed avviare le procedure per il permesso di soggiorno che in questo caso sarà totalmente gratuito in quanto rilasciato dalle autorità competenti per motivi di emergenza umanitaria.

Il servizio gratuito è rivolto anche alle famiglie impegnate in queste settimane nell’accoglienza delle prime persone arrivate dalla Polonia dopo aver attraversato il confine del proprio Paese in guerra che possono così rivolgersi agli uffici del sindacato per essere facilitati nei contatti con la Croce Rossa, l’ufficio immigrazione e gli uffici per il rilascio del permesso di soggiorno. “Siamo a supporto di chi sta vivendo questo periodo terribile”.

Per maggiori informazioni recarsi presso i nostri uffici in via Napoleone Colajanni, n. 88 o chiamare il seguente numero 0934-22164

Commenta su Facebook