Emergenza neve nel nisseno, la Prefettura: situazione sotto controllo grazie alla sinergia di tutti gli attori coinvolti

652

In relazione alle condizioni metereologiche in atto la Prefettura sta monitorando attentamente l’evoluzione della situazione attraverso una costante azione di coordinamento ed impulso nei confronti di tutti gli attori coinvolti nel dispositivo di protezione civile.

Ieri sera si è riunito il Comitato Operativo per la Viabilità, permanentemente attivo dalla giornata del 2 gennaio, per l’esame delle principali criticità della circolazione connesse alle precipitazioni nevose che stanno interessando questo territorio provinciale. In quella sede sono stati coordinati gli interventi di soccorso tecnico e assistenza sanitaria degli automobilisti in difficoltà effettuati sulle arterie stradali di competenza statale e provinciale. I mezzi meccanici spargisale e spazza neve dell’Anas e del Libero Consorzio Comunale sono stati costantemente in funzione per garantire adeguate condizioni di transitabilità. Le arterie connotate da maggiori disagi, ove si sono prevalentemente concentrati gli interventi di Vigili del Fuoco, Forze dell’Ordine, volontari di Protezione civile e SUES 118 sono state la SS 640 di collegamento Caltanissetta ed Agrigento e la SS 626 Caltanissetta/Gela, unitamente alla strada provinciale n. 16 di collegamento Mussomeli/Villalba.

In azione dalla giornata di ieri anche adeguati mezzi meccanici per lo spargimento del sale e la rimozione degli accumuli di neve nel Comune capoluogo e negli altri Comuni interessati dal fenomeno.

I Sindaci sono stati invitati ad adottare ogni necessaria misura prevista nei rispettivi Piani di Protezione Civile tesa alla salvaguardia della pubblica e privata incolumità, potenziando l’azione di informazione alla popolazione, per un comportamento responsabile degli utenti della strada volto a limitare al massimo gli spostamenti non necessari, con particolare riferimento agli accorgimenti e cautele da adottare in emergenza.

Nel complesso, l’azione sinergica e coordinata delle diverse componenti del Sistema di Protezione Civile ha consentito, allo stato, di superare le principali criticità.

Si segnalano, in particolare, tra gli interventi effettuati nel corso delle ultime ore, il tempestivo trasporto in elicottero all’ospedale S. Elia di Caltanissetta, a cura del servizio di emergenza sanitaria 118, di una donna e del suo bambino partorito in casa a Marianopoli ed il trasferimento di sacche di sangue da parte dei Vigili del Fuoco, su segnalazione dei Carabinieri, dall’Ospedale di Caltanissetta a quello di Mussomeli.

La Prefettura assicura il mantenimento di una vigile azione di coordinamento fino a cessata emergenza.

Commenta su Facebook