Emergenza coronavirus, tornano a crescere le sanzioni. Scatta denuncia per violazione della quarantena

429

Sono state 712 le persone controllate sull’intero territorio provinciale nella giornata di ieri, martedì 31 marzo, a cura delle forze di polizia e delle polizie locali per inosservanza delle norme di contenimento del coronavirus. 32 quelle sanzionate mentre una è stata denunciata per inosservanza del divieto assoluto di allontanarsi dalla propria abitazione imposto alle persone in quarantena perché risultate positive al virus.

Sempre nella giornata di ieri sono stati effettuati 139 controlli presso gli esercizi commerciali e tre titolari di attività sono stati sanzionati per mancato rispetto delle norme vigenti.

Particolare apporto, nell’ambito delle attività di controllo delle forze dell’ordine, è stato dato dal locale Comando della Guardia di Finanza, i cui uomini nella giornata di ieri hanno sanzionato due bar nel Comune di Niscemi, una tabaccheria a Gela avente ancora videopoker funzionanti, tre uomini a Caltanissetta di cui uno fermato mentre faceva jogging lontano dal suo domicilio e due residenti fuori provincia che si sono giustificati adducendo la motivazione di recarsi da un loro negoziante di fiducia.

La Prefettura di Caltanissetta invita i cittadini a proseguire nella stretta osservanza delle misure di contenimento prescritte, avendo cura in particolare di non spostarsi dalla propria abitazione se non per strette esigenze di necessità, di lavoro e di salute. Resta fermo il divieto di assembramento.

Commenta su Facebook