Emergency lancia nelle piazze la campagna tesseramento 2022. Sabato a Caltanissetta i volontari in centro storico

Sabato 9 ottobre a Caltanissetta la campagna di tesseramento di Emergency per sostenere con i volontari il diritto alla cura per tutti senza discriminazioni.

I volontari saranno presenti in tante piazze italiane, a Caltanissetta dalle 16 alle 20 in Corso Vittorio Emanuele. Alle ore 18 in collaborazione con Inner Sicily e Chatal Tour, con appuntamento alle 17:50 presso il banco dei volontari, partirà un walking tour alla scoperta del centro storico di Caltanissetta con prenotazione obbligatoria e posti limitati (chi è interessato può chiamare al 380/3119338.).

“Dopo le incertezze e le preoccupazioni dettate dalla pandemia e lo sgomento di fronte alla situazione in Afghanistan – spiega Emergency in una nota – siamo tutti di fronte ad alcune scelte: quale futuro e quale idea di società vogliamo per le nostre vite? Sono tante le cose che serviranno nel prossimo 2022. Servirà la cura, ad esempio quella che Emergency offre ogni giorno in Uganda ai bambini ricoverati nel nostro nuovo centro chirurgico. Servirà la solidarietà, come quella che, da un anno a questa parte, permette di sostenere le famiglie colpite dalla pandemia attraverso i pacchi alimentari del progetto Nessuno Escluso. Serve umanità per accogliere migliaia di donne, uomini e bambini migranti che, ogni giorno, rischiano la vita nel Mediterraneo. Serve pace per restituire un futuro al popolo afgano che vive da vent’anni gli orrori della guerra. Serve soprattutto il contributo di ognuno: ecco perché serve la tessera di Emergency”.

Per sottoscrivere la tesser basta una donazione di 12 euro fino a 25 anni, di 30 euro tra 26 e 64 anni, di 20 euro oltre i 65 anni. E’ possibile anche regalare la tessera a un amico con una donazione di 30 euro anche acquistandola dal sito https://tessera.emergency.it.

“La tessera dà diritto a ricevere la rivista trimestrale. I fondi raccolti andranno a sostegno di tutti i progetti di Emergency, l’associazione fondata da Gino Strada che ha curato oltre 11 milioni di persone nel mondo.

Commenta su Facebook