Elisoccorso al Sant'Elia. Cancelleri (M5S) incontra l'assessore Borsellino. "A breve piena operatività"

671

Lucia Borsellino Giancarlo CancelleriL’elisoccorso dell’Ospedale Sant’Elia tornerà a funzionare 24 ore su 24 con base a Caltanissetta entro poche settimane.

Questo quanto scaturito dall’incontro avvenuto poche ore fa tra il Deputato regionale del Movimento 5 Stelle Giancarlo Cancelleri e l’Assessore Regionale alla Sanità Lucia Borsellino. Cancelleri ha sottoposto al Governo Regionale una serie di temi relativi alla sanità siciliana tra cui alcune vertenze riguardanti il territorio nisseno. La prima rassicurazione ottenuta è che l’elisuperficie del Sant’Elia tornerà a servire il comprensorio nisseno e non solo, nuovamente 24 ore al giorno; al momento, ha spiegato l’Assessore Borsellino, causa pericolo disavanzo, il servizio di eliambulanza viene svolto regolarmente sulle elisuperfici di Catania, Palermo e Messina, mentre viene diviso a metà tra Caltanissetta e l’isola di Pantelleria con turni di 12 ore.

Una condizione che penalizza i territori dell’entro terra siciliano, quanto ovviamente i cittadini delle isole minori. Ma la situazione di disagio potrebbe avere le ore contate perché il Ministero della Salute potrebbe approvare entro il 21 Febbraio 2013,  il “Progetto Isole minori” che prevede l’arrivo in Sicilia di circa 30 milioni di euro che serviranno a potenziare alcuni ospedali, rendendoli punti d’eccellenza ed altri interventi, compresa una eli-stazione permanente sull’isola di Pantelleria che servirà altre isole minori.

“Anche se i tempi tecnici non sono stati indicati, non si parla comunque di lunghe attese. Qualora tale progetto non dovesse essere approvato, l’Assessore Borsellino si è impegnata a trovare soluzioni alternative utili a mantenere la continuità dell’elistazione del Sant’Elia. L’Assessore Borsellino- dichiara Cancelleri- ha mostrato la ferma volontà di riattivare l’elisoccorso con soluzione di continuità a Caltanissetta, mostrando profonda conoscenza del territorio da un punto di vista morfologico e stradale”.

Altro tema che riguarda la sanità nel nisseno è quello relativo al punto nascita dell’Ospedale di Mussomeli dove l’Assessorato Regionale interverrà potenziando il reparto con una apposita rotazione organica che al momento prevedeva due soli medici che effettuano turni da 15 ore. “Sono stato a Mussomeli la scorsa settimana – prosegue Cancelleri- ed ho incontrato dei medici che con grande professionalità ed abnegazione lavorano con standard altissimi per mantenere in vita il Punto Nascite che necessiterebbe di essere potenziato. Anche su questo punto l’Assessore Borsellino mi ha dato ampie rassicurazioni sul fatto che il reparto verrà implementato di altro personale. Ovviamente rimarremo vigili affichè il Governo Regionale intervenga per tenere fede a quanto annunciato”.

In attesa di atti formali che seguano le intenzioni manifestate dalla Borsellino a Cancelleri, incombe un bando di gara per l’affidamento del servizio 118 regionale che comprende auto ed eli ambulanza, nel quale è previsto un servizio diurno di 12 ore per il Sant’Elia. Si dovrà vedere, quindi, se le previsioni di riportare a tempo pieno il servizio di emergenza urgenza con elisoccorso passino per una modifica del bando a priori o una integrazione a posteriori. Incognite che si aggiungono all’approvazione del piano delle isole minori e alla sua effettiva attuazione, da cui dipenderanno i tempi, più o meno celeri, per il ripristino del servizio di elisoccorso con base  all’ospedale Sant’Elia che serve un bacino di quasi 1 milione di utenti.

Commenta su Facebook