Elezioni San Cataldo, la giovane Chiara Fulco designata nella squadra del candidato sindaco Giuseppe Scarantino

È Chiara Fulco l’assessore designata dal dott. Giuseppe Scarantino, candidato sindaco del movimento civico “Le Spighe”.

Ventinove anni, laureata in Giurisprudenza a Palermo, Fulco svolge attualmente la pratica legale presso il Foro di Caltanissetta. Fin da piccola impegnata nel sociale, ha abbracciato l’etica del movimento dei Focolari partecipando anche a corsi di formazione alla cittadinanza.

“Chiara – afferma il dott. Scarantino – è una giovane sancataldese che ha deciso di non abbandonare la città ma anzi di partecipare in prima persona al progetto della sua rinascita. L’entusiasmo e le competenze professionali di Chiara, alla quale va la mia gratitudine, daranno certamente slancio alla nostra attività amministrativa. E sono convinto che il suo impegno politico, fondato sul rispetto della dignità umana, sarà un esempio per molti giovani”.

“Sono orgogliosa di essere stata designata assessore dal dott. Scarantino, uomo di alta levatura morale e consulente finanziario molto competente. Ritengo sia l’uomo giusto per San Cataldo in questo tempo drammatico. È un servitore dell’umano, con lo sguardo fisso al nostro destino buono, libero da condizionamenti e per questo anche capace di interpretare una proposta politica forte. Con lui voglio accompagnare la comunità sancataldese nel cammino verso l’unità e la riappropriazione della propria storia e della propria immagine. Sono da sempre appassionata di diritto di famiglia – continua Fulco – e attenta alle esigenze dei più deboli. Ho discusso la tesi di laurea sull’adozione di minori e ho anche avuto la possibilità di fare un’esperienza presso il Tribunale per i minorenni “Malaspina” di Palermo, dove ho toccato con mano varie e gravi problematiche, ampliando così le mie conoscenze professionali. Anche per questo credo in una sana politica che si occupi fattivamente dei più deboli e in particolare dei minori a rischio.

I giovani vengono spesso chiamati a impegnarsi in politica e in pochi rispondono, io voglio essere tra questi nella speranza che un giorno possiamo essere in tanti. Ritengo che la chiave per un futuro florido sia la collaborazione tra le nuove e vecchie generazioni. L’energia e la creatività caratterizzano da sempre noi giovani. Ma è indispensabile l’aiuto di uomini e donne da sempre impegnati per il bene della città. Un esempio per tutti è quello del dott. Francesco Raimondi. È vero – aggiunge – che, come dice il brocardo latino, nessuno è tenuto alle cose impossibili. Ma sicuramente siamo tenuti alle scelte di coscienza e alla responsabilità”.

Così conclude: “Nell’ultimo decennio quasi tutte le famiglie sancataldesi hanno vissuto il fenomeno nell’emigrazione giovanile. Abbiamo dovuto salutare fratelli e sorelle, amiche ed amici con un sorriso accennato nella speranza di un loro ritorno. Tutto questo vogliamo che finisca presto! Abbiamo bisogno di crederci. Impegniamoci per la rinascita sociale, economica e culturale di San Cataldo. Tutti insieme”.

 

Commenta su Facebook