Elezioni San Cataldo, Franco Raimondi designato vicesindaco dal candidato Scarantino

109

È il dott. Francesco Raimondi il vicesindaco designato dal dott. Giuseppe Scarantino in vista delle amministrative del 10 e 11 ottobre. Già nelle scorse settimane l’ex sindaco Raimondi aveva dichiarato pubblicamente il proprio sostegno al progetto politico del movimento “Le Spighe” specificando di avere rinunciato a una propria candidatura a sindaco, da più parti sollecitata, per favorire la realizzazione di una proposta unica per la rinascita di San Cataldo.

“La designazione del dott. Raimondi – afferma il candidato sindaco dott. Scarantino – è una notizia di estrema importanza non solo per il nostro movimento ma anche e soprattutto per l’intera comunità sancataldese. La stima sincera di cui l’amico Francesco Raimondi gode da sempre è frutto di una presenza quotidiana e disinteressata in favore delle collettività sancataldese. Come unanimemente riconosciuto, è una persona integerrima e un professionista dotato di alte competenze. È inoltre a tutti noto il suo impegno politico e municipale che, richiamandosi al popolarismo, si colloca nell’alveo della più nobile tradizione del cattolicesimo locale. La sua generosa disponibilità – continua Scarantino – è un’ulteriore conferma del suo amore per San Cataldo e del suo spirito di servizio e sacrificio. D’ora in avanti lavoreremo fianco a fianco per riscattare la nostra città. Ho sempre creduto nel concetto di squadra. E sono sempre più convinto – conclude Scarantino – che solo una forma di gestione amministrativa unitaria e condivisa con lo stesso dott. Raimondi può portare alla rinascita di San Cataldo”.

Questa la dichiarazione del dott. Raimondi: “Amo San Cataldo ed ho un rapporto personale con ciascun cittadino. Così come ormai da tanti anni, anche adesso non posso non dare il mio contributo. La stima che mi viene ricambiata quotidianamente dai miei concittadini e le affettuose sollecitazioni mi hanno fatto sentire ancora di più la responsabilità a proseguire il mio impegno per la città. A maggior ragione in questo particolare momento di crisi socio-economica oltre che di immagine della nostra città. Per il bene di San Cataldo, dunque, per dare speranza e futuro alle nuove generazioni, per costruire una città aperta e solidale, ho sciolto la riserva dopo una lunga riflessione accettando il pressante invito rivoltomi, oltreché dai tantissimi Sancataldesi, dall’amico Giuseppe Scarantino e dall’intero movimento civico Le Spighe, i cui valori fondanti sono quelli della solidarietà, dello sviluppo e del servizio. Insieme al dott. Scarantino, alla giunta, ai consiglieri e a tanti amici lavoreremo per l’unificazione della città e per la sua rinascita sociale, economica e culturale”.

 

 

 

 

 

Commenta su Facebook