Elezioni Regionali. Aperte le urne. Come e quando si vota

524

Si sono aperti alle 8 i seggi elettorali. Oggi, Domenica 28 ottobre i siciliani sono chiamati alle urne. Da Venerdì alla mezzanotte è scattato il silenzio elettorale.  E’ il silenzio obbligatorio per consentire la riflessione del corpo elettorale senza influenze.Elezioni

COME SI VOTA

E’ la quarta volta che i siciliani sono chiamati a rinnovare l’Ars con la nuova legge elettorale con cui si vota direttamente il Presidente della Regione. Si vota solo di domenica dalle 8 alle 22 e lo scrutinio comincerà la mattina del lunedì.

Gli elettori dispongono di due voti, uno per il presidente e uno per l’elezione dei deputati. La scheda è unica e divisa in due aree.

E’ possibile quindi votare per una lista, esprimendo  la preferenza per un solo candidando alla carica di deputato regionale e si deve scrivere nell’apposita riga il cognome oppure nome e cognome.

Per il candidato presidente, invece, è sufficiente contrassegnare con un segno il nome del candidato presidente oppure il simbolo della sua lista regionale.

Si possono quindi anche votare un candidato presidente e una lista non collegati e in questo caso si parla di voto disgiunto.

Chi e come viene eletto.

Dei 90 deputati 80 vengono eletti con metodo proporzionale nei 9 collegi che corrispondono alle province e accedono al Parlamento regionale soltanto le liste che ottengono almeno il 5% dei voti validi. Accedono all’Ars anche il presidente eletto e il candidato presidente che si piazza secondo.

Restano otto seggi che vengono assegnati come premio di maggioranza fino ad un massimo di 54 deputati. Se la coalizione vincente raggiunge 54 deputati e rimangono da assegnare alcuni o tutti degli 8 seggi, questi ultimi vengono assegnati alla coalizione arrivata seconda in modo proporzionale.

Commenta su Facebook