Elezioni Regionali. Crocetta Candidato da Facebook. L'ex sindaco di Gela : "non c'è tempo per primarie".

871

Si dice “pronto a misurarsi con le primarie”, ma dice “non credo che si faranno, non ci sono i tempi per farle per la crisi alla Regione e per la lentezza dei partiti. Cercherò di operare un lavoro di ricucitura nel Pd”. L’europarlamentare del PD, Rosario Crocetta, ex sindaco di Gela votato all’antimafia e all’originalità in politica, appare ormai lanciato verso una candidatura sulla quale il Pd regionale viene costretto a prendere una posizione. Sposare in modo unitario la proposta Crocetta, oppure prendere tempo e avviare il percorso delle primarie. Crocetta si definisce “uomo della gente” e al possibile sfidante, Claudio Fava di Sel, candidatosi anch’egli senza mediazioni con i partiti alla presidenza della Regione, manda a dire di considerarlo “un tardo comunista” per via dell’obsoleto “appello agli intellettuali”. Crocetta è sostenuto da facebook, il mezzo di comunicazione, ovvero il social network, che gli esperti dicono sarà lo strumento di comunicazione e marketing politico più potente dalle prossime elezioni in avanti, anche se in buona parte lo è già stato alle recenti amministrative. In tale scenario potrebbe essere messa in difficoltà quella parte del PD, oggi riunito nel direttivo regionale a Palermo, che ha aperto un nuovo dialogo con l’Udc di D’Alia e Casini, che si preparerebbero al repulisti interno per avviare l’alleanza di centrosinistra almeno in Sicilia. Un’alleanza che l’Udc e il PD potrebbero spingere alla luce del cambio di rotta del Terzo Polo siciliano composto da Mpa, Fli e Api. A sostengno di Crocetta, intanto, sono nati due gruppi su FB, uno si chiama “Adesso si” e l’altro “Crocetta Presidente”, con 8 mila “mi piace” complessivi ai gruppi.

Commenta su Facebook