Elezioni, Pagano (Pdl): Da ritorno Prodi e alleanza Pd-Monti gravi rischi per Paese

733

Renato Schifani Alessandro Pagano PDL“Vista la ridiscesa in campo di Romano Prodi, con la benedizione della nomenklatura del Pd, ci chiediamo a cosa siano servite le primarie del partito guidato da Bersani, con annessa richiesta agli elettori di un obolo per il voto, se il risultato è quello di una riedizione della fallimentare esperienza dell’Ulivo!”.

E’ quanto afferma, in una nota, il deputato del Pdl Alessandro Pagano, componente della Commissione Finanze della Camera.

“Gli italiani sono questa volta esposti ad un doppio, gravissimo, rischio: in un ipotetico futuro governo di centrosinistra alleato con i montiani ritrovarsi il prof. Prodi, in passato responsabile dell’ingresso dell’Italia nella moneta unica a condizioni inique, nonché della nascita di governi instabili e inconcludenti, e il prof. Monti  artefice, anche in virtù di una ‘sudditanza’ nei confronti della Germania e dei mercati, di misure recessive che hanno letteralmente gettato sul lastrico le nostre famiglie e le nostre imprese”, conclude.

Il deputato nisseno del Pdl è impegnato in un tour elettorale tutto incentrato sul territorio con incontri con gli elettori di tutta la provincia, paese per paese, toccando anche le più piccole realtà per incontrare cittadini ed elettori.

Martedì 19 febbraio, alle ore 9.30, presso la sede ANMIL (Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi del Lavoro), in Piazza Pirandello 19, Caltanissetta, l’On. Alessandro Pagano incontrerà gli iscritti del patronato per affrontare le problematiche che affliggono l’ente; alle ore  11.30 l’esponente del Pdl interverrà alla seconda edizione del “Professional Day – La giornata nazionale delle Professioni” indetta presso la sede dei Consulenti del lavoro, in via Cimabue, Zona S. Luca, Caltanissetta.

Commenta su Facebook