Elezioni. Lunedì si compone il quadro. Intanto ci sono Pagano, Maira (Senato), Gagliano e Lumia.

775

Maira Rudi PID CantiereSe in casa PD con le primarie parlamentari, i nomi si conoscono già (Daniela CArdinale, Davide CAmmarata alla Camera e Lillo Speziale al Senato), e nel Movimento 5 Stelle, idem, con le “parlamentarie” (Azzurra CAncelleri e Luigi Cammarata alla Camera), negli altri partiti ci sono ancora da definire diverse situazioni e si sapranno i nomi con certezza nella giornata di lunedì, ma intanto possiamo darvi alcune anticipazioni.

Rudi Maira, esponente e segretario regionale del Cantiere Popolare, sarà capolista al senato in Sicilia dove il suo partito, Pid-Cantier ePopolare, presenterà la propria lista di candidati. Non farà lo stesso alla Camera dei deputati, dove in forza dell’accordo elettorale con il Cavaliere e Alfano, avrà dei candidati blindati, primo tra tutti Saverio Romano che sarà secondo in lista dopo Alfano in Sicilia Occidentale.

Insomma Maira dovrà ancora una volta lottare, soprattutto per il quorum. Se Cantiere Popolare confermasse i voti percentuali ottenuti alle regionali, l’avvocato nisseno ex sindaco e deputato uscente alla Regione, sarebbe certamente Senatore.

Ma le incognite sono legate al numero di liste che sarà di gran lunga superiore a quelle presenti alle Regionali del 28 ottobre. Sono infatti 8 le liste apparentate con il PDL e 4 quelle per Bersani.

Altro candidato della provincia nissena sarà l’avvocato gelese Tonino Gagliano. Per lui nella lista UDC sarebbe previsto un posto blindato. Altri esponenti del Udc nissena potrebbero essere in lista ma non in posti utili per l’elezione.

Dovrebbe essere un posto buono, forse il quinto in lista, quello riservato al deputato nisseno uscente Alessandro Pagano che sarà quindi Alfano Pagano e Zichichidella partita in lista con il PDL. Pagano dovrebbe essere dietro Alfano, capolista, Romano, Dore Misuraca e Gabriella Giammanco.

Tra le liste a sostegno di BErsani c’è grande attesa per “Il Megafono”, la lista che fa capo al movimento di Rosario Crocetta che non si candiderà. Capolista al Senato sarà Beppe Lumia.

Infine va rilevato che alcuni esponenti di Confindustria come Ettore Artioli e Andrea Vecchio, saranno candidati nella lista “Civica” di Monti.

Commenta su Facebook