Ediltrophy 2013. La gara tra "mastri" edili, vinta dalla squadra di Catania. (Foto)

763

È stata la squadra appartenente alla Scuola Edile di Catania, composta da Marcello Riccioli e Orazio Puglisi, ad aggiudicarsi il 1° premio nella 5ª edizione dell’Edil Trophy, gara di bravura tra squadre di muratori. Al secondo posto la squadra di Ragusa ( Emanuele Firingieli e Francesco La Rocca) ed al terzo posto quella di Caltanissetta (Giovanni Abela ed Emanuele Caci).

Premio Speciale per la Sicurezza alla squadra di Enna che, come la descrizione stessa del premio suggerisce, ha adottato tutte le prescrizioni in materia di sicurezza sul lavoro. “Riusciremo a mantenere la calma perché non siamo i tipi che si fanno prendere dall’emozione”. Queste le parole – della serie “le ultime parole famose “ – che una delle coppie di muratori partecipanti all’Edil Trophy 2013, presenti alla conferenza stampa tenutasi all’Hotel San Michele venerdì 4 ottobre, avevano pronunciato ai nostri microfoni. Non hanno mantenuto la “promessa” in quanto anche loro, come tutti gli altri, non hanno potuto dominare l’emozione della gara. Sentirsi osservati e fotografati, ha fatto in qualche caso addirittura tremare le mani tant’è che alle 9,30 alcuni di loro avevano appena iniziato il lavoro mentre altre squadre erano già in fase avanzata di lavorazione. Poi, per fortuna, abituatisi alla presenza dei fotografi, sono riusciti a recuperare.

Si trattava di costruire una fioriera di forma triangolare con i lati curvi verso l’interno e con i vertici troncati. Cinque le file dei mattoni pieni che dovevano essere posti in opera tre delle quali di piatto e due di coltello. Ma al di là delle descrizioni dell’opera, che le foto descrivono meglio di ogni parola, è da sottolineare l’organizzazione davvero impeccabile curata in ogni particolare dal Direttore della Scuola Edile di Caltanissetta avv. Alberto Scarlata e dal vice Direttore dott. Fabio Mancuso. Una perfetta amplificazione affidata alla ditta RDS di Caltanissetta ha consentito a tutto il pubblico che si trovava dietro le transenne, di seguire tutte le fasi della gara di cui Radio CL1 ha trasmesso la diretta. Compito non facile quello della Giuria, composta dal presidente ing. Giuseppe Sberna e dagli architetti Giovanni Lucifora e Giuseppe Cucuzzella, i quali si aggiravano tra gli stand seguendo i lavori e prendendo appunti che sarebbero poi serviti a completare il giudizio finale affidato a diversi parametri di valutazione ognuno dei quali comportava l’assegnazione di un punteggio (corretta interpretazione del progetto, controllo della orizzontalità e della verticalità del manufatto effettuato con la livella, tempo impiegato, ecc). La sommatoria di tutti i punteggi guadagnati da ogni squadra ha determinato la classifica finale in testa alla quale si è posizionata, come detto, la squadra appartenente alla Scuola Edile di Catania diretta dal dott. Giacomo Giuliano al quale vanno le nostre più vive congratulazioni.

La premiazione è avvenuta subito dopo nella Sala Gialla del Comune alla presenza del vice Sindaco ing. Carlo Giarratano, del presidente del Formedil Sicilia dott. Carmelo Turco e del vice presidente dell’Ente Nisseno Scuola Edile di Caltanissetta dott. Ignazio Giudice.

La prova più ardua, adesso, rimane la finale del 19 ottobre, tra i vincitori regionali, che si svolgerà a Bologna dove verrà assegnato il 1° premio nazionale. A tutte le squadre che vi parteciperanno, non possiamo che augurare “vinca il migliore”.

5 ottobre 2013

Commenta su Facebook