Edilizia, con i bonus aumenta il costo delle materie prime. Il deputato Pd Arancio: “Il Governo aggiorni il prezziario regionale”

“Perché la ripresa del settore edile, che si registra anche  in Sicilia grazie alla misura del  superbonus 110% varata  dal Governo Conte, prosegua senza interruzioni è necessario un aggiornamento del prezziario unico regionale che tenga conto delle profonde modifiche dei prezzi delle materie prime consentendo alle imprese di ricavare la giusta remunerazione dalla esecuzione dei lavori edili”. Lo dice Giuseppe Arancio parlamentare regionale del partito democratico che sull’argomento ha presentato un’interrogazione sottoscritta da tutti i parlamentari del gruppo all’Ars.

“La ripresa economica post-pandemia sta determinando in tutto il mondo un incremento dei prezzi delle materie prime con aumenti anche del 100% ed oltre – spiega  Arancio –  risulta evidente che l’aumento dei prezzi cambia completamente il conto economico di lavori preventivati sulla base di un prezzario che offriva alle imprese un certo margine di utile e oggi lo dimezza. Il prezziario unico regionale per i lavori pubblici 2021, approvato con D.A. n.26 del 7 luglio 2021, mantiene i prezzi fissati nel 2019,  – continua – limitandosi ad aggiornarli per le “opere provvisionali di sicurezza” in conseguenza dell’emergenza epidemiologica. E’ indispensabile  provvedere all’aggiornamento del prezziario – conclude – per consentire alla imprese di mantenere i margini di utile necessario per la ripresa economica”.

Commenta su Facebook