Ecco perchè Caltanissetta è ultima. I dati di "I-City rate 2013".

466

Economia, Ambiente, Governance, Mobilità, Qualità della vita, Persone.Sono queste le aree in cui è suddivisa la ricerca “I City Rate 2013”, da cui deriva l’annuale classifica delle città italiane che vede la città di Caltanissetta ultima su 103 capoluoghi italiani, riusendo a fare peggio del 2012, quando era al 101° posto.

Ovviamente, Caltanissetta si piazza anche all’ultimo posto della speciale classifica delle città del sud, dove prima è Cagliari, mentre la prima tra le siciliane è Catania.

La graduatoria è frutto di una complessa e completa ricerca di “City Lab” un progetto di Forum Pubblica Amministraizone a cui partecipano Anci, università italiane, Unioncamere, mentre i dati sono quelli forniti dai comuni, dalla Banca d’Italia, Legambiente, Istat, Anci, Camere di commercio e Unioncamere.

Quanto a dimensione economica Caltanissetta e’ terz’ultima, quindi messa male per numero di brevetti, imprese giovanili, credito alle imprese, infrastrutture, disoccupazione, turismo e fiere, che sono alcuni temi presi a riferimento per valutare l’economia. Mentre nella classifica ambientale sale al 87° posto, per qualità dell’aria, spazi verdi, depurazione, differenziata. Per la governance, il nostro capoluogo passa stranamente dal 61° posto al 80°, perdendo 19 posti. Una caduta dovuta a mancato utilizzo di auto verdi nella pubblica amministrazione, mancata organizzazione della raccolta differenziata (management), assenza di politiche energetiche comunali, partecipazione e programmazione del territorio ed e-governement per citarne solo alcuni.

Per qualità della vita Caltanissetta al 101° posto, graduatoria data da scarsi investimenti nel sociale e nella cultura, grande povertà, servizi sanitari e consultori, attrattività territoriale e alto tasso di criminalità. Ultima con il punteggio più basso e di molto anche rispetto alle ultime, Caltanisetta è per mobilità urbana e questo dato si ricava da assenza di mobilità sostenibile, numero di posti e di chilometri percorsi dai mezzi pubblici, assenza di piste ciclabili. Caltanissetta sale al 88° posto per l’indicatore “people” ovvero capitale sociale inteso come partecipazione attiva di associazioni, abbandono scolastico, attivismo sportivo. La media di questi risultati ha infine posto Caltanissetta all’ultimo posto nella classifica generale. La ricerca ha previsto un totale di 95 indicatori.

Commenta su Facebook