Ecco la vera busta paga dei deputati all'Ars. €12 mila netti, e dai mille ai cinquemila in più per rimborsi

647

Busta pagaMentre si discute, e tanto, di costi della politica e di aberrazioni, come quella della Regione Lazio e dei festini travestiti da maiali e greci a base di champagne, il deputato all’Ars e candidato di Sicilia Vera, CAteno De Luca, famoso per i manifesti “S cateno De Luca”, ha provocatoriamente pubblicato una foto della busta paga del settembre 2011.

Un anno fa, quindi, un deputato all’Ars guadagnava, così come oggi, 12 mila euro netti al mese. Ma sono solo una parte, perchè come spiega lo stesso De Luca a questa somma che viene percepita anche dal più assenteista dei parlamentari regionali, si aggiungono contributi per l’attività politica, come portaborse e segretari, che vanno da un minimo di €1.000 al mese a €5 mila. A questi vanno poi aggiunte le commissioni, per le cui riunioni è previsto un gettone di presenza.

Infine, a parte, vengono pagati i rimborsi spesa per vitto e alloggio in caso di trasferte, i rimborsi benzina, i viaggi, i contributi per l’assicurazione e quant’altro che fa lievitare l’emolumento complessivo medio per deputato a oltre 22 mila euro al mese.

Commenta su Facebook