E’ morto Luciano Palermo. Era considerato uno dei pilastri della pasticceria nissena

2228

E’ morto all’età di 71 anni dopo una lunga malattia, Luciano Palermo, vero e proprio pilastro della pasticceria nissena. Chi scrive lo ha conosciuto fin da bambina. Luciano Palermo 48 anni fa aveva aperto la pasticceria “La Romana” di via Turati, tutt’ora punto di riferimento per tantissimi nisseni. Aveva cominciato a lavorare a Roma, dove è nato, già all’età di 12 anni nel laboratorio del nonno. Nel suo curriculum poteva annoverare anche il lavoro da banconista alla Rai. Ieri la notizia della morte, diffusa sui social dal nipote Giuseppe Cintolo, pasticcere anche lui, ha suscitato grande commozione. “E’ stato da esempio – scrive il pasticcere Lillo De Fraia, che con lui ha lavorato sempre fianco a fianco – perché è stato propositivo per la nascita dell’associazione cuochi a Caltanissetta, era stato insignito del collegio cocorum, della Federazione Italiana Cuochi, un riconoscimento di prestigio. E’ stato sempre disponibile per fare corsi in laboratorio e corsi di specializzazione e avviamento nel mondo del lavoro con l’istituto alberghiero. Era una persona umile e molto capace, sicuramente un amico su cui potevi contare e personalmente sono cresciuto grazie a lui. Mi ha sempre sostenuto e aiutato nel potere crescere quindi per me una persona di spessore e un fratello”. I funerali saranno celebrati oggi pomeriggio in Cattedrale alle 15.30.

Commenta su Facebook